World Bread Day 2012 – Fruechtebrot, panfrutto di segale

Anche quest’anno è arrivato il World Bread Day.. negli ultimi dodici mesi ho sfornato in media un paio di pani (ma anche pizze, focacce, brioches e quant’altro) a settimana, nel 99% dei casi a lievitazione naturale.. ma ho anche trovato chi si occupasse della mia creaturina quando sono partita per le ferie e ne ho pure spacciati i figli :)

L’ultima novità in fatto di pasta madre viene da una conoscenza fatta tramite la rete, Sara, di cui vi avevo parlato già qui e qui. Prima o poi si deciderà a farsi un blog ;)
Ad ogni modo è stata proprio lei a spingermi a cimentarmi con la pasta madre di segale, idratata al 100%.

In pratica per qualche giorno ho rigenerato parte della mia pasta madre con pari quantità di farina di segale e acqua. Non pensavo che anche con una farina così “complicata” reagisse così bene.. devo dire che è bella arzilla.

E il primo esperimento l’ho fatto tentando di duplicare un “pane-droga” che produce un panifico qui della zona. Praticamente un pane nero tedesco ricchissimo di uvetta e fichi. Una vera bontà!

Devo dire che il risultato mi ha proprio soddisfatta. Si tratta di un pane che si mantiene buonissimo per tanti giorni grazie alla frutta secca ed alla lievitazione naturale. Ve lo consiglio proprio se amate i pani rustici!

Con questa ricetta partecipo quindi al World Bread Day 2012.

Bake Bread for World Bread Day 2012

Pubblico questa ricetta la mattina così nel caso vi foste dimenticati siete ancora in tempo a panificare oggi, o magari a pubblicare qualche ricetta che avevate lì da un po’. Per saperne di più cliccate sul logo qui sopra!

Mi piace l’idea che in questo momento i bloggers di tutto il mondo stiano con le mani in pasta ;)

Fruechtebrot – panfrutto di segale

Ingredienti:

80 gr di pasta madre di segale al 100% di idratazione
250 gr di farina di segale
200 gr di acqua
150 gr di uvetta
150 gr di fichi secchi
un cucchiaino raso di semi di finocchio
un pizzico di cannella
un pizzico di sale

La sera prima rigenerare la pasta madre di segale con uguali parti di acqua e farina di segale. In un’altra ciotola mescolare i 200 gr di farina con l’acqua e la cannella.

Al mattino amalgamare 80 gr di pasta madre con il composto di farina e acqua aiutandosi con un cucchiaio. Coprire e lasciar lievitare fino a che il volume non triplica.

Tagliare i fichi a striscioline ed aggiungerli, assieme a uvetta, semi di finocchio e sale all’impasto. Mescolare sempre con l’aiuto di un cucchiaio.

Infarinare molto bene il piano da lavoro, stendere con i polpastrelli l’impasto e fare le pieghe a portafoglio. Oliare e infarinare uno stampo di 20×30 cm e versare il composto livellandolo con le mani. Lasciar lievitare coperto fino al raddoppio.

Cuocere in forno a 200° per cira 25 minuti, con una ciotola d’acqua. Sformare e lasciar raffreddare completamente.

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in dolci, dolci lievitati, idee regalo, lievitati, pane, vegan e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a World Bread Day 2012 – Fruechtebrot, panfrutto di segale

  1. Cami ha detto:

    Avevo letto di questa giornata :) e il tuo pane è meraviglioso e profumato. Proprio un ottimo modo per prendere parte a questa giornata… Purtroppo io non panifico molto e non ho ricette da pubblicare :(

    Adoriamo il pane di segale e la pasta madre fatta con sola farina di segale è sicuramente interessante, mi ricordo quando ne avevi parlato :)

  2. Daria ha detto:

    Che bontà deve essere questo pane! In pratica ti sei fatta un pm liquida di sola segale! Interessante! Proverò sicuramente il tuo pane!

    • xcesca ha detto:

      Sì Daria, una pasta madre di sola segale che davvero mi ha sorpresa! Sicuramente verrebbe anche con quella tradizionale, ma mi piaceva proprio l’idea di far qualcosa di sola segale :)

  3. cucinoincina ha detto:

    con questo invitante pandolce, mi hai ricordato la farina di segale in dispensa..ci avevo fatto le piadine e mi aveva dato filo da torcere…con il pane fatto così, con pochi maneggiamenti andrà meglio ma ormai è tardi per il bread day :( sarà per la prossima ;)

    • xcesca ha detto:

      hehe, in effetti non è tra le farine più maneggevoli ;)
      Questo pane in realtà di maneggia davvero poco, ma puoi sempre miscelare questa farina con altre più “gestibili” ;)

  4. ideeintavola ha detto:

    Complimenti, sembra davvero buono… E in bocca a lupo per il contest!

  5. xcesca ha detto:

    In occasione della giornata mondiale della panificazione (oltre che dell’alimentazione) i blogger si sono messi in rete per postare ricette di panificazione casalinga. Se clicchi sul logo sopra ne scoprirai di più.. qui la versione in italiano:
    http://cindystarblog.blogspot.it/2012/09/7-world-bread-day-16-ottobre-2012.html :)

  6. zorra ha detto:

    Wonderful loaf! The perfect bread for cold autumnal days!

    Grazie per la tu partecipazione al Word Bread Day. Spero di rivederti l’anno prossimo!

  7. Pingback: Colomba cocco-ciocco | la tana del riccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...