Za’atar



A grande richiesta oggi rompo il silenzio e condivido con voi la ricetta di questa miscela di spezie tipica del Medio Oriente che ho conosciuto qualche anno fa in Giordania. 

Per me è stato amore al primo assaggio! Si tratta infatti di una miscela di spezie dal gusto mediterraneo, che sono sicura piacerà a tutti! Magari più avanti condividerò qualche ricettina per utilizzarlo, ma sappiate fin da subito che è ottimo spolverato abbondantemente sull’hummus, sulla focaccia, mescolato all’olio evo per condire della pita oppure con dello yogurt colato formando un’ottima salsa.

Ricette in rete ne troverete un’infinità, io ho trovato la mia combinazione che segue il mio gusto personale e che mi ricorda quella mangiata in Giordania.

Qui sopra vedete le spezie che ho utilizzato:

Il sumac è una spezia ricavata da delle bacche che crescono anche in Sicilia, il suo sapore è acidulo e pungente, lo adoro!

Timo e origano che non hanno bisogno di presentazioni!

Il coriandolo in grani ha un gusto completamente differente dalle foglie (che non amo), ha delle note agrumate e fresche molto interessanti.

Semi di sesamo e sale rosa (ma va bene qualsiasi altro sale).

 

Za’atar

Ingredienti:

2 cucchiai d’origano
2 cucchiai di sumac
2 cucchiai di timo
2 cucchiai di semi di sesamo
1 cucchiaino di coriandolo in grani
mezzo cucchiaino di sale rosa

In un macinino da caffè dosare tutte le spezie. Macinare fino ad ottenere una miscela omogenea ma non troppo sottile.

Conservare in un vasetto di vetro ed usare a piacimento.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Za’atar

  1. antisca ha detto:

    mi piace tantissimo lo za’atar! ne ho un tipo molto profumato che ha una composizione un po’ diversa dalla tua ricetta, che sicuramente proverò (non sono sicura di mettere il coriandolo, io e lui abbiamo qualche contrasto da chiarire 🙂 vedremo). A noi piacciono molto le olive nere snocciolate (Gaeta o Peranzana) con tanto za’atar, un pizzico di peperoncino e olio buono

    • Francesca ha detto:

      Sei sicura di avere problemi con il coriandolo in grani? Ha un sapore completamente diverso dalle foglie (e te lo dice una che fa tanta, tanta fatica con le foglie!).
      Con le olive nere non l’ho mai provato ma sarà il prossimo esperimento visto che le adoro! Grazie del suggerimento 😉

      • antisca ha detto:

        sisi in foglie non sopporto nemmeno l’odore, in grani ce l’ho sempre in casa, lo uso ogni tanto ma faccio veramente fatica a mangiarlo, e pensa che invece il profumo di quello in grani mi piace! ne metterò pochino così non sentirò troppo il sapore. Prova con le olive, a me piacciono anche per condire la pasta (bello parlare con te, mi sembra di parlare con mia figlia sia chiama come te!)

  2. broccolo&carota ha detto:

    Buonissimo! Lo uso spesso sulle verdure. Ne ho ancora una piccola scorta comprata in un viaggio in Giordania. Il sumac l’ho comprato da una vecchietta in un piccolo paese in Iran.
    Il coriandolo lo adoro. Le sue foglie fresche le uso in cottura nei piatti orientali e crude nell’insalata. I semi nelle varie misture speziate. Le spezie… che mondo meraviglioso! Bentornata!
    Ciao!

    • Francesca ha detto:

      Mi immagino la scena in cui hai comprato il sumac dalla vecchietta.. le meraviglie del viaggio.. quanto mi mancano!
      Hai proprio ragione, le spezie sono pura magia!
      Grazie mille, è un piacere risentirti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...