Zuppa thai cocco e zenzero

Sono quasi due mesi che siamo tornati dall’Indonesia e ancora devo riordinare le foto, mandarle ai compagni di viaggio che abbiamo incontrato, e magari fare un piccolo resoconto per il blog.

Accidenti come si viene sommersi da mille cose una volta tornati alla base!

Ad ogni modo oggi vi porto un assaggio del nostro viaggio con una zuppa che però è più thai che indonesiana. Sull’isola di Gili Air infatti la nostra sistemazione comprendeva anche un ristorante davvero ottimo che principalmente proponeva piatti thai.

Questa zuppa mi era piaciuta particolarmente tanto per il suo gusto limonoso e piccantino dello zenzero, e per la consistenza croccante delle verdure.

A dir la verità in Indonesia mi sono trovata piuttosto bene con il cibo, ed ogni volta che provavo un piatto che mi piaceva, me lo segnavo sul mio diario di viaggio. Prima o poi quindi vi proporrò altre ricette!

Vi auguro una bella settimana, sperando di poter pubblicare con un po’ più di frequenza!

Aggiornamento a gennaio 2014:
Con questa ricetta partecipo a Salutiamoci! di gennaio, ospitato da Katy di GiroVegando in Cucina.

Zuppa thai cocco e zenzero

Ingredienti:

2 carote
2 zucchine
una manciata di fagiolini
mezzo cavolfiore
2 spicchi d’aglio
un cucchiaio di olio evo
4 fettine di zenzero
un limone bio
un cucchiaino di curry
2 cucchiaini di curcuma
2 tazze di latte di cocco
un pizzico di sale marino integrale
acqua q.b.

Scaldare il wok ed ungerlo di olio. Tagliare a metà gli spicchi d’aglio puliti, toglierne il germoglio centrale e farli rosolare nell’olio assieme alle spezie.

Tagliare tutta la verdura in diagonale a pezzi piuttosto grossi, inserendoli in padella in questo ordine: fagiolini, carote, cavolfiore e carote. Mentre rosola la verdura pulire lo zenzero e pelare il mezzo limone. Versare nel wok anche zenzero e buccia di limone, rigirare ed aggiungere il latte di cocco.
Salare e portare a cottura lasciando le verdure piuttosto al dente.

Prima di servire unire il succo di limone.

A piacere servire la zuppa con una dadolata di tofu saltato in padella e sfumato con poca salsa di soia e con del riso al vapore a parte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dal mondo, minestre e zuppe, piatti unici, primi, progetti, salutiamoci!, senza glutine, vegan e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a Zuppa thai cocco e zenzero

  1. Adoro questo tipo di piatti e le zuppe poi mi fanno impazzire. Ora che arriva il freddo, è piacevolissimo scaldarsi con una tazza di bontà profumata allo zenzero e limone!
    Baci
    Elli

  2. Daria ha detto:

    Che buona che deve essere! Sono al momento sprovvista di latte di cocco… appena lo recupero la preparo… per le bimbe senza zenzero e limone che non amano nel salato.

    • xcesca ha detto:

      Ciao Daria, puoi tranquillamente omettere zenzero e limone, ed aggiungerlo nel piatto dei “grandi” all’ultimo, magari grattugiando lo zenzero in modo che trasmetta di più il sapore alla zuppa!

  3. Felicia ha detto:

    Bellissima… i colori sono splendidi e riesco perfettamente ad immaginare l’aroma pungente dello zenzero che incontra l’agro del limone, perfetta… un ottimo abbinamento. Proverò sicuramente a proporre una buona zuppa thai 🙂

    • xcesca ha detto:

      Felicia, nei tuoi piatti vedo che usi spessissimo lo zenzero! Io, oltre che per le tisane, lo uso davvero poco, ma quelle poche volte che l’ho utilizzato mi è piaciuto molto!

      • Felicia ha detto:

        Adoriamo lo zenzero, Fausto è allergico all’aglio ho iniziato ad utilizzarlo come sostituto, ma ora è impossibile rinunciarci!!!! un tocco speciale ai piatti e dalle proprietà uniche…. ottimo antinfiammatorio… 😉

  4. CescaQB ha detto:

    Frà che super coccola che sarebbe oggi tornare a casa per pranzo e trovare una bella ciotolona di questa zuppa -_-

    • xcesca ha detto:

      Fra! Sono sempre più convinta che sarebbe una fortuna abitarti vicina.. ti preparerei volentieri questa zuppa, magari in cambio dei tuoi succhi, delle preparazioni raw o degli ultimi fantastici involtini alla zucca!

  5. Lo ha detto:

    che bella questa zuppa…con lo zenzero che scalda….e che sa di lontano! Un baciotto

  6. Peanut ha detto:

    oooh *.* prima lo zenzero non mi piaceva, ora dopo un anno l’ho ripreso e lo sto mettendo ovunque, mi son proprio infatuata! non ho mai fatto niente di thai (almeno non consapevolemente!), questa zuppetta m’ispira proprio 🙂
    bacio

  7. E’ una ricetta moooolto etnica per le mie tavole ma sembra così buona che credo la replicherò presto!!!

    • xcesca ha detto:

      Hehe, in effetti è proprio particolare, ma ti assicuro che è davvero buona.. e non sono abituata a mangiare etnico sempre!
      Prova a gustarla immaginando di essere su una spiaggia bianchissima con il mare trasparente…….

  8. Pingback: Insalata di arance e barbabietole al cumino per Salutiamoci! | la tana del riccio

  9. Lili ha detto:

    Ciao, mi sa che la provo…ma il tofu lo metteresti a parte, o lo tufferesti nella zuppa?io mi sono innamorata della cucina thai quando sono stata a Bangkok…

    • xcesca ha detto:

      Ciao! Se non l’hai ancora provata ti suggerisco di tuffare il tofu nella zuppa e servire il riso a parte. Io ho assaggiato un po’ di cibo thai in indonesia e mi è piaciuto un sacco! Sicuramente è una cucina da approfondire 😉

      • Lili ha detto:

        Alla fine l’ho fatta nature,senza tofu e senza riso e con i piselli al posto dei fagiolini:un successone, grazie grazie grazie!ricordava moltissimo le zuppe te assaggiate in Thailandia!brava!

      • xcesca ha detto:

        😀
        Sono proprio contenta che ti sia piaciuta, in effetti il tofu non è fondamentale.
        Giusto ieri ho comprato del latte di cocco del commercio equo.. quasi quasi preparo ancora questa zuppa che mi farà tornare su una spiaggia orientale.. 😉

      • Lili ha detto:

        Stavo giusto per chiederti se lo auto producevi…..io l’ho comprato al biologico, ma è di una marca tedesca e in una lattina come quelle dei pelati….insomma non proprio genuina…per la prox volta cercherò questo del commercio equo!

  10. xcesca ha detto:

    Anche io a volte lo prendo al biologico ed anche quello del commercio equo è in lattina. Penso che su entrambi tu possa andare sul sicuro anche se io in genere per i prodotti “esotici” preferisco scegliere i circuiti fair.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...