Biscottoni di riso e mandorle alla marmellata di fragoline di bosco

C’era una volta una bambina che, nei boschi della val Badia, andava in cerca di fragoline di bosco. Pur essendone golosissima, voleva conservarle per prepararne una profumatissima marmellata.
Ma la mamma le disse che non ne valeva la pena, che non si sarebbe mai riuscito a raccogliere abbastanza fragoline da fare anche solo un vasetto di marmellata; ed allora si consolò gustandosele mentre passeggiava, ma questo grillo della conserva le rimase.. per molto tempo..

Quella bambina è mia mamma, e questa è la storia che mi ha raccontato mettendomi tra le mani un vasetto dal contenuto rosso e profumato 🙂
Finalmente ha trovato tante fragoline, e finalmente ha realizzato questa delizia che ci gusteremo a colazione in questi giorni.

Ma per inaugurarla ci voleva una ricetta speciale, per un’occasione speciale.

Il risultato? Dei biscottoni molto friabili e delicati, che valorizzano il loro ripieno prezioso.

Mi stupisco solo nel pensare che si tratta di biscotti non leggerissimi e con farine  raffinate, per lo meno rispetto a quello a cui sono abituata, ma per curiosità sono andata a cercarmi la ricetta di una frolla classica con la stessa quantità di farina: 150 gr di farina 00, 75 gr di zucchero, 75 gr di burro, 2 tuorli.. i commenti vengono da soli.

Direi che una volta ogni tanto ci stanno!

Biscottoni di riso e mandorle alla marmellata di fragoline di bosco

Ingredienti per due biscottoni:

75 gr di farina di riso
75 gr di farina 0
1 cucchiaino di bicarbonato
35 gr di olio evo leggero
35 gr di crema di mandorle
50 gr di malto di riso
20 gr di latte di mandorla

marmellata di fragoline di bosco

Mescolare tra loro le farine ed il bicarbonato, versare a filo l’olio mescolando con una forchetta. Aggiungere poi la crema di mandorle e continuare a lavorare con la forchetta fino ad ottenere un composto sbricioloso.

A questo punto aggiungere anche il malto e il latte e lavorare brevemente il composto fino ad ottenere una palla.
Lasciar riposare in frigo per circa mezz’ora.

Stendere l’impasto ad uno spessore di circa 5 mm direttamente sulla carta forno. Ritagliare 4 cerchi con l’aiuto di un coppapasta del diametro di 10 cm. In due praticare dei fori con degli stampini più piccoli a scelta.

Cuocere in forno preriscaldato a 160° per circa 10 minuti, senza farli colorire troppo.

Una volta freddi, mescolare con un cucchiaino la marmellata in modo da renderla fluida e farcire i biscottoni facendoli aderire con una leggera pressione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in biscotti, dolci, dolci monoporzione, idee regalo, vegan e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a Biscottoni di riso e mandorle alla marmellata di fragoline di bosco

  1. Daria ha detto:

    Che meraviglia questi biscotti! Mia figlia Alice li ha visti e li vuole fare! Secondo te cosa posso mettere al posto della crema di mandorle che non riesco a trovare in questo periodo?

    • xcesca ha detto:

      Ciao Daria, le opzioni potrebbero essere due: sostituire la crema di mandorle con del tahin, o crema di nocciole, o burro di arachidi (il gusto sicuramente sarà molto diverso ma ne uscirebbe comunque qualcosa di interessante), oppure, se sei dotata di un buon frullatore, triti la stessa quantità di mandorle bianche fino a farne uscire l’olio che contengono ed usi la crema ottenuta 🙂

  2. cucinoincina ha detto:

    Che buoni!! una versione ottima altro che uova e burro!
    Anche io me ne andrò in montagna e spero di essere fortunata almeno con mirtilli e lamponi 😉

  3. lacucinadellacapra ha detto:

    belli, belli, bellissimi! E con la farina di riso devono essere davvero deliziosi! Ciao!!!

  4. xcesca ha detto:

    Ero tentata di usare solo la farina di riso, ma non essendo molto pratica avevo paura che non legasse abbastanza l’impasto. Ad ogni modo anche così la frolla è risultata friabile e delicata.

  5. Felicia ha detto:

    Sono fantastici!!!!!!!! che bella la storia delle fragoline, questa frolla è gustosissima, io la faccio senza glutine, è un pochino più complicato, è difficile da maneggiare, spesso devo usare la sac-a-poche per mantenere l’impasto morbido. Questa tua versione la proverò sicuramente, l’aspetto è magnifico, nulla da invidiare alla classica frolla.

  6. Sissa ha detto:

    Ciao xcesca, stanotte mi assaporo con la finestra spalancata la frescura che ha lasciato la pioggia (poca) e mi gusto i tuoi biscotti bellissimi con gli occhi!! Ricetta segnata, sono sempre a caccia di queste chicche!! …………..Così, con la data impressa, mi fanno ricordare che è gia passato un giorno dal mio compleanno 😉
    Bacio,
    Sissa

  7. Marianna ha detto:

    che belli questi biscottoni! mi piace un sacco la farina di riso, rende le frolle così leggere e friabili! e le fragoline di bosco, che mamma spettacolare 😉

  8. xcesca ha detto:

    @felicia: interessante l’idea di usare la sac a poche.. proverò sicuramente se mi cimenterò in biscotti senza glutine! Del risultato sono stata molto soddisfatta, davvero delicata!
    @sissa: augurissimi anche se in ritardo allora!! Se lo sapevo ti mandavo un biscottone! Un abbraccio!
    @marianna: eh già, ho proprio una brava mamma 🙂

  9. Arianna ha detto:

    Fantastici questi biscottoni!!!!!

  10. donatella ha detto:

    Li voglio li voglio li vglio li voglio!!!!!!!

  11. herbi ha detto:

    che tenerezza! a partire dalla foto (come sempre bella e azzeccata), per continuare con la fiaba e finire con la ricetta!
    e brava la tua mamma, quanta pazienza ad aspettare così tanto e che dolcezza nel farti dono di un barattolo così prezioso! e bravissima tu, ad averlo sfruttato così bene!

  12. notedicucina ha detto:

    Ma come hai fatto a sfornare così tante ricette (una più bella dell’altra) nonostante il caldo incredibile? Taaanta stima! Noi ci siamo accontentati della visione di queste meraviglie, in attesa di trovare il coraggio di tornare a cucinare :-/…

  13. Lory ha detto:

    Che bella ricetta! Da provare!

  14. Maria ha detto:

    Ciao, ho finalmente fatto questi biscotti, ma i miei hanno un retrogusto un po’ amarognolo 😦 può essere il malto di riso ?

    • xcesca ha detto:

      Ciao Maria!
      Non credo sia il malto di riso, i fattori potrebbero essere vari: farine un po’ vecchie, troppo bicarbonato o crema di mandorle non ben conservata o vecchia, olio evo un po’ troppo saporito..
      Non mi viene in mente altro..
      Ad ogni modo grazie per averli provati, fammi sapere se scopri dov’era il problema

      • Maria ha detto:

        Forse nell’avere un po’ stravoltola ricetta 😦 . Scusami. Ho usato olio di girasole, crema di nocciole (a base malto di riso), cremor tartaro al posto del bicarbonato e le farine belle pimpanti (almeno x la data di scad) . Naturalmente tutto bio. Boh, forse li ho tenuti in forno qualche minuto di troppo. Buona giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...