Pappa al pomodoro

pappa al pomodoro

Dopo meno di una settimana dal rientro da un viaggio in centro Italia, il piatto che ufficialmente ho fatto di più è proprio la pappa al pomodoro che avrei voluto tanto assaggiare in Toscana ma ogni volta che provavo ad ordinarla era immancabilmente finita!

Complice una mega produzione di cuore di bue dell’orto mi sono messa all’opera!

Purtroppo in rete tante ricette prevedono l’utilizzo della salsa di pomodoro o dei pelati, ma io amo tanto il profumo ed il gusto della salsa appena fatta e cotta poco, poi penso sia una ricetta perfetta per questo periodo in cui gli orti sono particolarmente generosi.

Si tratta di utilizzare pochissimi ingredienti che non mancano mai in casa, per ottenere questo piatto povero ma che al contempo sa di storia e di bellezza.

Qui vi propongo la mia versione.

Pappa al pomodoro

Ingredienti per due porzioni:

circa 800 gr di pomodori maturi (preferibilmente cuore di bue)
4 cucchiai di olio evo
una cipolla rossa
uno spicchio d’aglio
una presa di sale
4 fette di pane raffermo
un rametto di basilico
un rametto di origano

Se il pane fosse ancora abbastanza morbido tostarlo in forno o in padella a bassa temperatura per farlo seccare. In alternativa lasciarlo all’aria per qualche ora.

Tagliare la cipolla a cubetti, sbucciare lo spicchio d’aglio e schiacciarlo. In una pentola abbastanza capiente scaldare 2 cucchiai di olio evo e soffriggere a fuoco lento cipolla e aglio con l’aggiunta di sale in modo che non rosolino troppo.

Nel frattempo incidere i pomodori a croce e tuffarli per 2-3 minuti in acqua bollente. Scolarli, sbucciarli, togliere i semi e tagliarli a cubetti.

Quando la cipolla sarà trasparente, togliere lo spicchio d’aglio e aggiungere la polpa dei pomodori.  Coprire e lasciare cuocere 30 minuti a fuoco lento.

Trascorso il tempo di cottura immergere le fette di pane nella salsa, coprire ancora e lasciar cuocere ancora 10 minuti.

Con un mestolo o una frusta rompere il pane ormai ben inzuppato e, solo se fosse necessario, aggiungere un po’ di acqua per ammorbidire ulteriormente il pane. Aggiungere basilico e origano spezzettati con le mani e cuocere per altri 5 minuti, sempre coperto.

Lasciar intiepidire e servire con un giro di olio a crudo.

Questa voce è stata pubblicata in minestre e zuppe, primi, riciclo, vegan e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Pappa al pomodoro

  1. Daria ha detto:

    Buonissima! Piace tanto anche a me e anche per noi è un immancabile ricordo della toscana! Semplice e gustosa la tua versione!

  2. Francesca D. G. ha detto:

    Non l’ho mai mangiata fatta così, ma una versione simile però al forno. Oppure la panzanella con gli ingredienti a crudo. Comunque, molto invitante 😋

    • Francesca ha detto:

      Interessante fatta al forno (anche se con queste giornate calde magari non è il caso 😉 ). Mi sapresti dire come viene fatta?

      • Francesca D. G. ha detto:

        Frugo tra i ricordi di infanzia: Ammolla il pane nell’acqua e poi strizzalo (ma anche non benissimo, in base ai gusti), poi metti in una teglia su carta forno. Ricopri con salsa di pomodoro, aglio/cipolla, olio e metti in forno. Se ci aggiungi un formaggio viene una specie di pizza. Puoi anche ricoprire con pan grattato.

      • Francesca ha detto:

        che belli questi ricordi di infanzia!
        Ti ringrazio per aver condiviso quest’altra versione.. amo le cose fatte al forno!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...