Granola crudista di grano saraceno

granola crudista
Che silenzio da queste parti ultimamente!

Ricompaio sul blog per condividere con voi una ricettuzza nata dalla voglia di avere qualcosa da usare come topping per i miei frullatoni mattutini. Perchè amo le creme e i frullati, ma con qualcosa di croccante sopra secondo me rendono molto ma molto di più.

Avevo nel mobiletto della cucina del grano saraceno, e proprio in quei giorni, sistemando un altro mobile, era venuto alla luce il mio germogliatore. Come non mettere insieme le due cose per fare qualcosa di goloso ma allo stesso tempo davvero nutriente?

E così ho scelto di fare le cose per benino: far germogliare il grano saraceno per rendere ancora più potente il suo apporto di nutrienti, attivare le mandorle perchè siano più digeribili, aggiungere qualche super-food come maca (ma quanto è buona??), baobab e fave di cacao. Insomma, è ne risultata una vera e propria bomba energetica, di quelle che senti che ti nutrono nel profondo!

Io vi consiglio di fare almeno dose doppia, tanto non ha problemi di conservazione e, visto che ci vuole un po’ a prepararla, almeno avrete una scorta per un po’ di tempo!

Granola raw di grano saraceno

Ingredienti:

150 gr di grano saraceno
30 gr di mandorle
30 gr di anacardi
2 cucchiai di scaglie di cocco
12 fave di cacao sbriciolate
1 cucchiaino di maca
1 cucchiaino di baobab in polvere
70 gr di datteri morbidi snocciolati
35 gr di acqua
1 cucchiaio di olio di cocco profumato

Con qualche giorno di anticipo preparare i germogli di grano saraceno: ammollarlo per una notte, scolarlo e sciacquarlo e disporlo ben disteso nel germogliatore (o in un vassoio coperto). Sciacquarlo un paio di volte al giorno, per circa un paio di giorni finchè non sarà cresciuto un piccolo germoglio di 1 mm.
Attivare le mandorle: ammollarle per una notte, scolarle molto bene, sciacquarle ed asciugarle nell’essiccatore finchè non saranno nuovamente croccanti.
Frullare i datteri con l’acqua fino ad ottenere una crema liscia. Mescolare il grano saraceno con la crema di dattero, le mandorle e gli anacardi tritati a coltello, le scaglie di cocco, le fave di cacao, le polveri di maca e baobab e l’olio di cocco sciolto.
Una volta distribuiti bene gli ingredienti disporlo ben distanziato nell’essiccatore (programma crudo) per circa 8 ore finchè non risulterà croccante.
Se necessario spezzettarle la granola e, una volta raffreddata, conservarla in un vaso di vetro.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, crudo, finger food, senza glutine, vegan e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Granola crudista di grano saraceno

  1. Daria ha detto:

    Bella idea! Il grano saraceno germogliato ed essiccato è il mio modo preferito per gustarlo. Avere la granola già pronta ancora meglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...