Focaccia for dummies

focaccia

Qualche giorno fa avevo pubblicato su Instagram e su Facebook la foto di alcune girelle salate al pesto che avevo preparato con la mia ricetta base semplice semplice per la focaccia.
Un po’ inaspettatamente ho scoperto che questa ricetta interessa a tantissimi di voi. In effetti io la uso tantissimo quando ho poco tempo e voglio andare a colpo sicuro per un buffet, una merenda o qualche festa. Trovo infatti questa ricetta molto versatile e la utilizzo anche come base per la pizza al taglio.

Non avevo mai condiviso questa ricetta perchè l’ho sempre ritenuta semplice semplice, di quelle che ognuno ha la sua.. ma a volte sono proprio le ricette base che uno cerca, quelle da utilizzare sempre e che non deludono mai, giusto?

Oggi quindi, come promesso, condivido con voi la ricetta della mia focaccia for dummies!

Ma prima qualche consiglio:

Acqua
La quantità d’acqua dipende sia dalla farina usata che da quello che si vuole fare con l’impasto. Per la focaccia si può usare un impasto molto idratato che favorirà una buona alveolatura, mentre se si vuole fare una torta di rose salata, delle focaccine piccole o delle pizzette è più comodo avere un impasto un po’ più consistente.
Io in genere non sto sotto i 350 gr di acqua.

Farina
Raramente uso sola farina di grano tenero tipo 0, il più delle volte la mescolo con 200-250 gr di farina integrale o semola di grano duro, oppure uso solo farina semintegrale di farro. Qui sta molto ai vostri gusti e alle vostre abitudini. Potete pensare di usare anche farina di canapa (circa 20 gr su mezzo kg di farina).

Ingredienti facoltativi nell’impasto
A volte mi piace aromatizzare anche l’impasto base sia con patè (di olive, di pomodori secchi), che con spezie (curcuma, pepe, nigella…) o con ingredienti a pezzetti (olive, capperi, pomodori secchi…). Questi ingredienti vanno aggiunti una volta già formato l’impasto ed è necessario cercare di amalgamarli impastando il meno possibile per evitare di rompere la rete glutinica.
Nel caso della curcuma, questa posso scioglierla nell’acqua dell’impasto essendo in polvere.

Ingredienti facoltativi di farcitura
Quando faccio una focaccia “liscia” la condisco solo con un po’ di origano o rosmarino, ma spesso preferisco arricchirle anche con altri ingredienti come cipolle stufate, pomodorini tagliati a metà, olive intere… In questo caso aggiungo la farcitura (che dev’essere a temperatura ambiente) dopo aver steso la focaccia e attendo la lievitazione.

Pizza al taglio
Per fare una classica pizza al taglio, dopo aver steso l’impasto lo ricopro subito con la salsa di pomodoro (mescolata con un po’ di olio e origano) e quindi ometto l’emulsione di olio e acqua. In questo modo la superficie non si secca. Prima di cuocere la pizza la farcisco con gli altri ingredienti che altrimenti rischierebbero di risultare troppo pesanti e impedirebbero la lievitazione.

Altre forme
Con lo stesso impasto (idratandolo al 60-70% al massimo) preparo torte di rose, girelle, pizzette, bottoncini. Dopo aver atteso il raddoppio in ciotola verso l’impasto sulla spianatoia  e lo porziono, se necessario, in parti uguali lavorandolo però il meno possibile per non rompere completamente la lievitazione già avvenuta (non devo reimpastarlo insomma!). Formo i paninetti, le focaccine o le girelle e le dispongo su una teglia ricoperta di carta forno. Attendo la lievitazione e inforno.

Ecco, dopo questi consigli vi lascio finalmente alla ricetta!

Focaccia con lievito di birra

Ingredienti:

6-7 gr di lievito di birra fresco (1/4 di cubetto)
500 gr di farina a scelta
300-400 gr di acqua
1 cucchiaio raso di sale
5 cucchiai di olio evo

ingredienti facoltativi:

patè di olive o di pomodori secchi
curcuma
olive a rondelle
capperi…

per completare:

5 cucchiai di olio evo
2 cucchiai di acqua
aromatiche a piacere

Sciogliere il lievito nell’acqua, incorporare poi la farina e appena ottenuto un composto omogeneo aggiungere anche il sale e proseguire impastando versando a filo l’olio. È questo il momento di aggiungere eventuali ingredienti facoltativi incorporandoli senza lavorare troppo l’impasto.

Formare una palla con l’impasto pirlandola sul piano di lavoro e metter la in una ciotola unta di olio evo. Coprire con la pellicola ed attendere il raddoppio.

Ungere bene la teglia del forno con 3 cucchiai di olio, versarci l’impasto e stenderlo delicatamente con i polpastrelli unti. Se fa fatica a stendersi lasciarlo riposare 5-10 minuti prima di continuare. Fare una emulsione di acqua e olio e distribuirla sull’impasto. Lasciarlo lievitare nel forno spento finchè non sarà gonfio.

Preriscaldare il forno a 200° e cuocere la focaccia per circa 20-25 minuti.

Questa voce è stata pubblicata in antipasti, finger food, lievitati, pizze e focacce, ricette base, vegan e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Focaccia for dummies

  1. nalkila ha detto:

    Complimenti, bellissima micetta! Assolutamente da provare! Più o meno quanto ci vuole per il raddoppio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...