Rotolo di pasta di Timilia agli spinaci

rotolo di pasta agli spinaci

Oggi purtroppo il tempo è poco ma ci tenevo a rifarmi viva sul blog, dopo diversi laboratori che mi hanno tenuta occupata, con una ricettina perfetta da fare con i primi spinaci della stagione, sperando che questo dia lo stimolo alla primavera per arrivare!

Chi sbircia la pagina dei laboratori esperienziali, porbabilmente avrà già visto quelli previsti per maggio riguardanti autoproduzione in cucina e pasta madre, ma volevo spiegarvi meglio di cosa si tratta dal momento che fanno parte di un percorso più completo e davvero interessante di Economia Familiare Domestica promosso dalle ACLI Trentine.

Qui sotto potete trovare il programma completo:

Programma Economia Familiare

I formatori sono competenti e appassionati e i temi trattati attuali e interessanti!
Per informazioni e iscrizioni: info@scuoladicomunita.it oppure 0461-277277.

Adesso ecco a voi la ricetta!

Rotolo di pasta agli spinaci

Ingredienti:

200 gr di Timilia
100 gr di acqua
circa 800 gr di spinaci freschi
un panetto di tofu
2 cucchiai di lievito in scaglie
4 cucchiai di olio evo
sale integrale e pepe q.b.

per servire:

2 tazze di salsa di pomodoro naturale
olio evo q.b.

Pulire gli spinaci e cuocerli con la loro acqua fino a renderli morbidi ma non sfatti. Strizzare molto bene e lasciarli raffreddare.

Impastare la farina con l’acqua e lasciar riposare 10 minuti. Poi dividere in due l’impasto e ottenere due rettangoli dello spessore di 1 mm. Adagiare i rettangoli su due panni sottili puliti senza detersivo.
Tritare con il mixer il tofu e mescolarlo agli spinaci tagliati finemente a coltello. In saporire con lievito in scaglie, olio, sale e pepe e mescolare bene il tutto.
Dividere il ripieno sui due rettangoli di pasta che andranno arrotolati sul lato lungo sigillando bene l’estremità. Avvolgere i rotoli ottenuti (che avranno un diametro di circa 5-6 mm) nel panno e richiudere le estremità a caramella con un filo di cotone.
Cuocere in acqua bollente salata per circa 40 minuti. Togliere poi i rotoli dall’acqua di cottura, aspettare che intiepidiscano appena e srotolarli delicatamente.
Tagliare a fette spesse un paio di cm e servirle su di un letto di buona salsa di pomodoro al naturale irrorando con un filo di olio evo a crudo.
In alternativa è possibile disporre le fette su di una teglia unta, condirle con del  pesto trentino e scaldare in forno a 180° per circa 20 minuti.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, pasta fresca, primi, vegan e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...