Vegetable fried rice

veg fried riceNei miei viaggi mi sono spesso salvata grazie al riso. In moltissimi paesi al mondo questo cereale è alla base dell’alimentazione, e anche dove i piatti di carne vanno per la maggiore, si trova sempre del riso, male che vada in bianco, ma spesso è possibile richiederlo con delle verdure.

In asia in particolare non si trova menù che non preveda il famosissimo vegetable fried rice, del riso, se si è fortunati il proumatissimo jasmine, ma comunque di tipo orientale a chicco lungo, saltato nel wok con le verdure reperibili al mercato locale.

Per me ormai questo piatto è molto comune e lo mangio spesso, ma mi sono accorta che non è così scontato e così oggi vi propongo una possibile versione, ma sappiate che potete realizzare questo fantastico piatto, uno dei miei preferiti, con tutte le verdure che volete, purchè teniate la cottura al dente in modo che il risultato sia ben sgranato.

Potete aggiungere del tofu strapazzato e dei germogli di soia, in modo da rendere il piatto più completo.

In questo caso vi propongo una tecnica di cottura dei riso pilaf che ho imparato al corso che sto seguendo di Gianni Aste, cuoco di Casa Raphael, in questo modo i chicchi rimangono sgranati e non si rompono. Se preferite però potete usare il metodo di cottura che più preferite, oppure optare per il riso in versione integrale.

Vegetable fried rice

Ingredienti per 2 porzioni:

160 gr di riso thai profumato
un pizzico di sale integrale
2 cucchiaini di olio evo o di sesamo

per le verdure:

uno spicchio d’aglio
un cm di zenzero
mezza cipolla dorata
una carota
una zucchina
2 foglie di cavolo capuccio
2 cucchiai di olio evo o di sesamo
2 cucchiai di salsa di soia
pepe nero q.b.

facoltativo:

un pugno di germogli di soia
una porzione di tofu strapazzato

Sciacquare il riso in acqua fredda per circa 4 volte finchè l’acqua non sarà limpida, versarlo in una padella larga col il doppio del suo volume di acqua fredda, una presa di sale e un cucchiaino d’olio. Coprire e lasciar cuocere a fiamma dolce.
Una volta cotto scoperchiare e lasciar riposare. Sgranarlo poi con una forchetta ungendo con l’altro cucchiaino d’olio. È possibile e consigliabile cuocere in anticipo il riso in modo che si asciughi bene.

Preparare le verdure: scaldare il wok e soffriggere nell’olio aglio e zenzero tritati. Aggiungere poi le cipolle tagliate sottili e rigirare finchè non sono trasparenti.
Nel frattempo sbucciare la carota e tagliarla prima a fette e poi a bastoncini sottili e lunghi circa 4 cm. Versare le carote in padella e rigirare.
Tagliare a bastoncini poco più spessi la zucchina e a striscioline il cavolo capuccio ed aggiungerli nel wok.

Cuocere le verdure a fiamma abbastanza alta continuando a rigirare; quando sono al dente insaporire con la salsa di soia e rigirare per un minuto.

A questo punto versare in padella anche il riso (ed eventualmente i germogli ed il tofu strapazzato) e saltare per un minuto a fuoco alto prima di impiattare con una generosa spolverata di pepe nero.

Questa voce è stata pubblicata in dal mondo, piatti unici, primi, riso, senza glutine, vegan e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Vegetable fried rice

  1. Alessandro Mazzi ha detto:

    Bella ricetta.
    Il riso, specie se integrale, è una degli alimenti migliori che ci siano.

  2. lydiaincucina ha detto:

    Che bella ricetta equilibrata !! Brava come sempre🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...