Testaroli al pesto e fagiolini

testaroli al pestoHem, non è che non ho ricette da proporvi, anzi, pensate che questa foto l’avevo fatta ancora a casa vecchia.. è che non trovo il tempo o l’ispirazione per scrivere post. Mah, sarà il momento 😉

Ad ogni modo ci tenevo a proporvi questo piatto di pasta fresca davvero veloce e comodo da fare, e in questo momento è pure di stagione. Io sto facendo una bella scorta di vari pesti grazie alle erbette raccolte nell’orto e in questo caso si usa uno dei miei preferiti: il classicissimo pesto di basilico, ma in versione vegetale naturalmente.

Non avevo mai sentito parlare dei testaroli finchè non me ne hanno parlato i miei amici liguri, ma non avendo mai assaggiato la ricetta originale spero di non essermi discostata troppo.. non me ne vogliano i puristi 🙂

Avevo già pubblicato un’altra versione dei testaroli decisamente più insolita, ma ora è il turno di un gusto più classico.

Vi lascio alla ricetta. La prossima molto probabilmente sarà dolce.. ne ho un sacco da proporvi!

A presto.

Testaroli al pesto

Ingredienti per due porzioni:

100 gr di farina di grano duro
100 gr di farina integrale
un pizzico di sale integrale
300 gr di acqua

per il condimento:

un piatto di fagiolini
2 cucchiaini abbondanti di pesto vegetale

Miscelare tra loro le farine con il sale. Aggiungere gradatamente l’acqua continuando a mescolare con una frusta in modo da non formare grumi. Lasciar riposare la pastella una mezz’ora in frigo.

Nel frattempo cuocere in acqua leggermente salata i fagiolini tagliati a pezzi di 3-4 cm. Scolarli al dente conservando l’acqua di cottura.

Prelevare la pastella dal frigo, ungere leggermente con uno scottex una padella antiaderente e cuocere delle frittate piuttosto spesse da entrambi i lati senza però lasciarle colorire.

Tagliare i testaroli a forma di rombo e farli rinvenire per un minuto nell’acqua di cottura dei fagiolini bollente.

Scolare i testaroli e condirli con il pesto e i fagiolini.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, pasta fresca, primi, ricette base, vegan e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Testaroli al pesto e fagiolini

  1. londarmonica ha detto:

    Direi che te la sei cavata egregiamente, io li faccio su un testo (da cui il nome della pasta), ma nulla vieta di farli in padella. Pensa che mia mamma preferisce farli in forno. Poi che dire… il pesto (quello con il basilico) è una grande invenzione. Buona giornata

  2. MARI ha detto:

    Mi piace questa pasta un pò rustica e dal formato consistente! pesto di basilico e fagiolini sono sempre ottimi insieme! Deliziosa! 🙂

  3. cri ha detto:

    Neanche io conoscevo i testaroli prima di mangiarli dalla mia suocera pisana, e ora ogni volta che andiamo a trovarla ne ordino una confezione 🙂
    Provali anche con i funghi: non ce ne vogliano i puristi, ma sono una squisitezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...