Tartufini di panettone

Diciamo che ci sono modi migliori per finire l’anno che l’influenza, ma sono fiduciosa che io nuovo anno inizierà meglio e sto facendo il pieno di tisane e frutta sperando mi passi tutto il prima possibile.. ho ancora qualche ora di tempo per recuperare😉

Non sono tipa da grandi propositi, ma spero nei prossimi mesi di avere più tempo per me, per le mie passioni, per fare le cose con un po’ più di calma e magari per fare il trasloco che ormai aspettiamo da mesi.
Avete notato no che quest’anno sono a casa durante queste feste? Beh, niente viaggio proprio perché speravamo di essere a casa nuova. Pace, avremo una vita intera per godercela🙂

Ad ogni modo alla faccia della crisi quest’anno ho preso una scelta decisamente in controtendenza: non rinnovare il contratto come ricercatrice. L’ho fatto con il “magone” perché mi sono sempre trovata benissimo in quell’ambiente di lavoro, ma ormai sono troppi anni che tengo il piede in due scarpe, che mi sdoppio, e facevo davvero tanta fatica oltre a non riuscire a rendere come avrei dovuto.
Staremo a vedere quali saranno le conseguenze di questa scelta, al momento so che mi ritroverò un giorno libero in settimana che, conoscendomi, riempirò con mille cose.

Ma torniamo alla ricetta di oggi. Qualche post fa vi avevo consigliato di tenere i rimasugli di panettone, pandoro, pane dolce.. e ora sono qui a spiegarvi il perché.

Normalmente per i panettoni uso la stessa ricetta della colomba, ma senza copertura. Ho però il brutto difetto di cambiare tutte le volte ricetta e così ho fatto qualche giorno fa con risultati molto buoni anche se forse poco dolci (ma comunque in due giorni è sparito!). In questo caso avevo provato a fare una versione con farine un po’ più raffinate ma comunque senza zuccheri e margarine strane.. sono alla ricerca di un buon compromesso per panettoni a prova di onnivoro. La ricerca continua!

Ma per questa ricetta avevo usato l’impasto della mitica colomba ciocco-cocco dolcificata con il malto. Voi potrete usare quello che avete in casa, magari anche una torta che è lì da qualche giorno che vi guarda. Spero che abbiate a disposizione qualche dolce un po’ più sano e leggero dei panettoni comperi, ma potete usare un po’ quello che avete trattandosi una ricetta di riciclo.

Se siete alla ricerca di un dolce da preparare velocemente per questa sera, eccolo! Vi assicuro che farete un figurone!

Con questo post vi auguro una buonissima serata e soprattutto un buon inizio, ci vediamo il prossimo anno!!

Tartufini di panettone

Ingredienti:

panettone o pandoro o pane dolce avanzato
marmellata senza zucchero a piacere
cioccolato fondente
granella di frutta secca o altro per decorare

Sbriciolare il pane dolce raffermo con le mani. Aggiungere la marmellata scelta in quantità necessaria per creare un panetto consistente.

Con le mani umide formare delle palline di dimensione uniforme e passarle nel cioccolato fondente sciolto a bagnomaria disponendole poi su un foglio di carta forno. Decorare a piacere e lasciar raffreddare in frigo prima di servire.

Possibili combinazioni: marmellata di arance con polvere di buccia di arancia; crema di castagne con granella di nocciole; marmellata di pere con noci; marmellata di limone con granella di pistacchio; marmellata di ananas e scaglie di cocco…

Questa voce è stata pubblicata in dolci, dolci monoporzione, idee regalo, riciclo, vegan e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Tartufini di panettone

  1. Felicia ha detto:

    Golose palline….. è un utile proposta per utilizzare i vari avanzi, non lo panettone, ma anche torte ecc….. BUON ANNO!!!!! Ti auguro un anno ricco di soddisfazioni🙂 un abbraccio

  2. Sissa ha detto:

    Il panettone non avanza mai!! Sarà perchè ne abbiamo solo uno! Comunque un’idea originale, adoro i tartufini.
    Buon anno ed a presto,
    Sissa

  3. Daria ha detto:

    Sicuramente un’idea originale, io ci metterei anche solo del pane! Già che ci sono ne approfitto per portarti i miei migliori auguri per questo anno appena iniziato!

  4. Pingback: RoveretoGreen e i burger di lenticchie per Salutiamoci! | la tana del riccio

  5. Chiara ha detto:

    Golosissimi questi tartufini!!!
    Tanti auguri di buon anno a te e Andrea!! Un bacione

  6. Ale ha detto:

    Buon Anno! Mi piace questa idea riciclosa e sono sicura che sono buonissimi! ^_^

  7. cri ha detto:

    Ottima idea di riciclo, anche se qui non è avanzato nulla in realtà😦
    Condivido la tua scelta di decrescita lavorativa e ti auguro che questo tempo guadagnato ti dia modo di fare tante (o poche) cose che ti facciano stare bene! Felice anno!!

    • xcesca ha detto:

      Grazie mille Cri!
      Ho letto il tuo post e mi trovi perfettamente d’accordo con quanto hai riportato, non serviva proprio aggiungere parole in più!
      Auguro un felice anno di decrescita anche a te!

  8. Lo ha detto:

    anche qui l’influenza ha colpito l’altra metà del pollaio….e continuo a preparare le tisane….belle queste palline cioccolatate…davvero invitanti!!!
    Ma soprattutto…buon anno con queste novità importanti che ti sicuramente ti porteranno qualcosa di nuovo, al di là del lavoro…il tempo per te e per le cose che ami è sempre molto importante

    • xcesca ha detto:

      Grazie mille Lo, spero proprio che quest’anno sia un po’ più all’insegna della lentezza, della serenità e dell’autoproduzione.
      Staremo a vedere🙂
      Buone tisane a tutto il pollaio!

  9. Pingback: Cena di San Valentino in 1 ora e V-DAY ONE BILLION RAISING, vol.1 | la cucina ribelle

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...