Vasetto biscottoso

Ci sono! Sebbene chi mi conosce bene sa che è mia piacevole abitudine sfruttare le vacanze di Natale per farmi un bel Viaggio che si rispetti, quest’anno sono qui!

In realtà speravo di spostarmi di qualche kilometro per andare in casa nuova, ma come si sa molto bene i cantieri hanno SEMPRE dei ritardi, e poco importa se la prima consegna doveva essere il 31 luglio, e poi hai sperato per il compleanno del moroso, e poi per Natale..

Ad ogni modo non ho avuto nemmeno il tempo di pensare tanto a questa cosa. Nei pochi minuti liberi ho iniziato l’autoproduzione di piccoli regalini per Natale. Quest’anno sempre di più ci tengo a fare quasi esclusivamente regali “consumabili” ed il più possibile autoprodotti.

Credo sempre più fermamente che il Natale debba essere un’occasione per stare insieme e magari usare il nostro tempo per produrre qualcosa con le nostre mani con amore piuttosto che andare ad innervosirsi per negozi e centri commerciali.

Gli ultimi quattro Natali li ho passati in viaggio..

Il Natale di quattro anni fa lo ricorderò per i bambini vestiti in maschera facendo una sfilata per le vie di Baños (Ecuador); quello di tre anni fa una forte gastrite+mononucleosi ci aveva tenuti vicini ma il 25 stesso siamo partiti alla volta di Lisbona; due anni fa, in costume e sandali, per festeggiarlo abbiamo portato dei fiori freschi ad un tempio buddista su una collina vicino a Tangalle (Sri Lanka); l’anno scorso l’abbiamo passato passeggiando tra i bellissimi laghi del circuito chico a Bariloche (Argentina)..

Ho sempre pensato che lontano da casa si sente meno, ma quest’anno che sono qui quasi non me ne sono accorta che sta arrivando sempre presa a correre tra un impegno e l’altro.

Ma una frase, letta a Neuquén l’anno scorso, mi torna alla mente:

“Prenditi il tempo di ricordare
che il regalo più grande
è una casa piena di persone che ami.”

Forse è proprio questo il significato del Natale che troppo spesso ci dimentichiamo.

Oggi non vi propongo niente di nuovo, ma una nuova veste per una ricetta postata tempo fa che mi piace un sacco.

L’idea mi era venuta qualche anno fa per fare un regalino per i bambini del centro, una proposta davvero ottima l’ha fatta tempo fa anche la bravissima Daria.. insomma, ho invasettato i biscotti al muesli!

Ho pensato che in un vasetto potevo trasmettere tante cose: il valore dell’autoproduzione, il tempo trascorso per preparare qualcosa per le persone, un’occasione per passare del tempo in famiglia biscottando, l’alternativa ai biscotti burrosi e zuccherosi che girano in questo periodo.

Questa volta ho usato i pistacchi al posto delle nocciole che avevo finito, ma è stata un’ottima idea per  creare un maggior contrasto con gli altri strati.

Io lo regalerò con un vasetto di malto di riso e una formina per biscotti, chissà che non sia uno spunto per provare alternative più salutari allo zucchero!

Vi lascio anche il pdf con le istruzioni da stampare ed allegare al vasetto.

Ci si mette un attimo a preparare questo pensierino e potreste pensarne di farne qualcuno in più da avere pronto quando avete voglia di biscottare ma poco tempo.

Punto conservazione: l’unica cosa che mi spinge a dire che forse non si conserva per tanti mesi è il fatto che l’uvetta è frullata e quindi forse meno conservabile.

Ad ogni modo vi posso assicurare che un mese dura di sicuro, l’ho provato ed erano ottimi!

Con questo vi auguro un sereno Natale con le persone a cui volete più bene e magari senza troppo consumismo. E vi invito a non buttare le briciole dei vari panettoni, pandori, ciambelle che consumerete.. alla prossima ricetta!

Vasetto biscottoso di biscotti al muesli

Ingredienti:

70 gr di fiocchi d’avena
15 gr di pistacchi
30 gr di uvetta
15 gr tra semi di sesamo, lino, girasole
70 gr di semola di grano duro
un pizzico di bicarbonato
un pizzico di cannella

Frullare i fiocchi d’avena con l’uvetta, e separatamente le nocciole con i semi.

Mescolare la semola di grano duro con la cannella ed il bicarbonato e versarla sul fondo di un vaso. Fare poi uno strato con la granella di nocciole e semi e uno con l’uvetta e i fiocchi d’avena ridotti in polvere.

Regalare il vasetto con le istruzioni e la ricetta completa.

Istruzioni:
Miscelare il contenuto del vasetto in una ciotola. Pesare nel vaso 70 gr di malto di riso e 30 gr di olio extravergine di oliva delicato, emulsionarli e versare poi il liquido ottenuto insieme agli ingredienti secchi. Stendere l’impasto in uno strato di mezzo cm, ritagliare i biscotti e cuocerli in forno a 180° fino a leggera doratura.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, biscotti, chiacchiere, dolci, idee regalo, vegan. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Vasetto biscottoso

  1. Daria ha detto:

    Condivido in pieno i tuoi pensieri sul Natale e sul consumismo… ottima l’idea di abbinare al dono un vaso di malto: effettivamente risolvi il problema ai pigri che mai andranno a cercarlo! 😉 Contraccambio i tuoi auguri di buone feste: un abbraccio!

    • xcesca ha detto:

      Eh già, io sono convinta che sia importante dare delle alternative comode almeno all’inizio. Giusto per innescare la curiosità ed abbattere lo scetticismo 😉
      Tantissimi auguri di cuore!

  2. Marta Filipponi ha detto:

    avevo avuto la tua stessa idea, ma la rimando al prossimo anno visto che quest’anno mi sono stati espressamente chiesti pronti al consumo!! auguri anche a te!

  3. Cami ha detto:

    Che bellissime parole Cesca che hai trovato e speso per augurarci e trasmetterci il vero significato del Natale.
    Bellissimi i viaggi che avete fatto, sarebbe bello per me farne anche solo uno di quelli che avete fatto voi 🙂 ma chissà un giorno anch’io….
    Quest’anno viaggerete con la mente nelle mura di casa vostra, non quella nuova, e sarà comunque un bel viaggio nuovo anche questo ^_^
    I regali autoprodotti sono stupendi e sono davvero una splendida idea, spero che tutti quelli che riceveranno questo dono sappiano apprezzare!!

    Buon Natale anche a voi 🙂

    • xcesca ha detto:

      Grazie mille Cami,
      la rete contribuisce a stimolarmi, vedendo che ci sono tante persone che la pensano come me e che escono dagli schemi 🙂
      Tanti auguri!

  4. Terry ha detto:

    Bellissime e vere le parole che hai condiviso! Mi trovano completamente d’accordo!
    Bella questa idea… Adoro questi vasetti che son molto meglio dei preparati che tanta gente si compra! Li dovrei regalare ad amiche che li comprano! 😉
    Auguroni di cuore!

    • xcesca ha detto:

      L’altro giorno in un supermercato dove di solito non vado ho visto tantissime buste di preparati per praticamente tutte le preparazioni..
      penso sia importante offrire delle alternative sane a chi ha poca voglia di mettersi in gioco 😉
      Auguroni anche a te!

  5. Pingback: RoveretoGreen e i burger di lenticchie per Salutiamoci! | la tana del riccio

  6. Herbs ha detto:

    Beh, che aggiungere? Spero che le feste passate qua siano state speciali per voi e spero vivamente che il cantiere venga completato presto: ho una coppia di amici nella stessa situazione che non passa giorno in cui non ci ricordino di comprarci una casa già fatta! 🙂

    • xcesca ha detto:

      Hehe, a dir la verità al momento vivo in una casa comprata già fatta e.. nonostante la faticaccia viene decisamente meglio ristrutturando.. 😀
      Sono ottimista, spero per fine mese di essere in fase di trasloco!
      Un abbraccio cara Herbs!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...