Buchteln

La pasta madre mi regala da anni ormai pani deliziosi, profumi mai sentiti, insegnamenti di pazienza, piccole emozioni; ma forse non tutti sanno che un’altra cosa bellissima è anche spacciarla (per maggiori info andate a questo link).

Eh sì, perché spacciarla significa fare un dono prezioso che non ci costa niente, incontrare persone bellissime e curiose, che magari hanno anche degli interessi in comune con noi. Magari incrociarle solo una volta, ma ricordarsele per il sorriso, a volte un po’ timoroso, che mostrano quando vedono quel vasetto misterioso.

Ad ogni modo un’esperienza simile mi è capitata quando Daria mi ha messa in contatto con Roberta, la quale era interessata al kefir che proprio in quei giorni avevo ricevuto da un’amica perché volevo tentare la conversione alla soia (andata a cattivo fine purtroppo).

Fatto sta che, nonostante non sia stato facile incastrare i vari impegni, finalmente sono riuscita a portare a Roberta il kefir tramite la mamma di suo marito Piera (preferisco non chiamarla suocera perché spesso è un termine usato in senso negativo). Beh, che bello quando un lunedì lavorativo viene rallegrato da un sorriso semplice come quello della gentilissima signora che mi sono trovata davanti!

E come se non bastasse la settimana dopo mi sono trovata in portineria al lavoro un vasettino di marmellata di mele cotogne autoprodotta! Una delle mie marmellate preferite, l’unica che mangiavo da bambina.

Volevo quindi ringraziare Roberta e Piera con questa ricettina con cui ho usato la loro marmellata. Ho optato per un dolce con la pasta madre visto che anche loro stanno facendo un po’ di esperimenti e questa è la base per un pane semplicissimo, adattabile a tante esigenze.

I buchteln sono uno di quei dolci che fa proprio casa, buonissimi da mangiare tiepidi (caldi ci si scotta la lingua per via della marmellata, ve lo dico per esperienza!). Mia mamma li fa spesso e la sua ricetta è rigorosamente ad occhio e cambia ogni volta. Questi non sono buoni come i suoi (impossibile replicarli!) ma considerato il fatto che il giorno dopo erano finiti, direi che si salvano 😉

L’impasto è abbastanza appiccicaticcio, quindi io mi sono aiutata con la macchina del pane per impastare.

A voi la ricetta, e ancora grazie a Roberta e Piera!

Buchteln

Ingredienti:

100 gr di farina integrale
400 gr di farina 0
140 gr di pasta madre
130 gr di malto di riso
280 gr di latte d’avena
30 gr di olio evo leggero
un cucchiaino di sale marino integrale
marmellata di mele cotogne q.b.
malto di riso per spennellare
olio di mais q.b.

Sciogliere la pasta madre nel latte, aggiungere le farine ed iniziare ad impastare. Incorporare poi gli altri ingredienti nel seguente ordine: malto, olio e sale.

Lavorare a lungo l’impasto in modo che risulti liscio ed uniforme. Sarà abbastanza idratato. Farlo lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio.

Riprendere l’impasto e versarlo sul piano infarinato abbondantemente. Stenderlo delicatamente con le dita fino a formare un rettangolo di un centimetro di spessore e tagliarlo in circa 20 rettangoli irregolari.

Al centro di ogni porzione di impasto mettere un cucchiaino di marmellata di mele cotogne e ripiegare a fagottino.

Man mano che sono pronti i fagottini rigirarli in una tortiera da 24 cm di diametro in cui avrete versato l’olio di mais in modo che si ungano. Disporli uno di fianco all’altro fino a coprire tutto il fondo della tortiera.

Riporre a lievitare in forno spento con una ciotola di acqua bollente.

Riscaldare il forno a 180°. Spennellare i buchteln con del malto diluito in poca acqua e cuocerli fino a doratura.

Gustare possibilmente tiepidi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in chiacchiere, dolci, dolci lievitati, lievitati, vegan e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Buchteln

  1. Daria ha detto:

    Mi fa molto piacere mettere in contatto belle persone! Sono felice che lo scambio sia andato bene…
    Che bontà questo buchteln, sai che non l’ho mai fatto? Devo assolutamente rimediare, anche se mi manca la marmellata di cotogne, quale useresti al suo posto?

    • xcesca ha detto:

      Grazie ancora Daria dell’occasione che mi hai offerto di incontrare nuove persone 🙂
      Puoi usare tranquillamente marmellata di albicocche o susine.. o più semplicemente quella che hai in casa!

  2. CescaQB ha detto:

    Sei davvero una mamma*pastara da ammirare!!!
    Ma avete un nome voi PM*lovers?

  3. Felicia ha detto:

    Hai proprio ragione, spacciare la pasta madre è bellissimo… mi è già capitato spesso ed ogni volta sono emozioni diverse. I Buchteln non li conoscevo ma mi hanno conquistata immediatamente, sono certa che anche a Fausto piaceranno tantissimo, li provero per la sua colazione 🙂

  4. Michela ha detto:

    Questo dolce non lo conoscevo ma visto che anch’io ho la pasta madre e sembra buonissimo, voglio provarci la prossima volta che la uso. In Trentino avete dei dolci fantastici, come la torta di grano saraceno con la marmellata di mirtilli rossi o il lo strudel di mele! 🙂

    • xcesca ha detto:

      Sono stata abituata a dolci semplici e casalinghi e per me sono i migliori.
      In più quelli che citi sono veganibilissimi! 😉
      Grazie di essere passata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...