Menù bimbo

Di ritorno dalle ferie abbiamo dedicato un po’ di tempo al nostro orto.

Dovete sapere che quando al moroso capita sottomano qualche ortaggio germogliato, non riesce a resistere e lo pianta nell’orto. Spesso a mia insaputa, e spesso poi se ne dimentica.
Anch’io a dir la verità non sono da meno. Un paio di anni fa avevo trovato un seme di mela germogliato ancora dentro al torsolo, lo avevo piantato ed era cresciuto un piccolo melo, che ora sta su un prato della val di Non.. la parte della val di Non dove non ci sono meli, a parte il nostro🙂

Per questo quest’anno sono nate delle bellissime patate e qualche testa d’aglio. Che soddisfazione!

Beh, quando il moroso ha visto queste patate e le melanzane, sorridente mi ha fatto capire che avrebbe voluto quello che noi chiamiamo “menù bimbo”, ovvero melanzane impanate con il purè🙂

Beh, nonostante non ami il fritto, direi che i classici menù bimbo sono molto meno sani, ed ogni tanto ci sta. In realtà la regola di questo tipo di menù è molto semplice: impana qualsiasi cosa e diventerà appetibile anche ai più scettici. E allora perché usare la carne quando ci sono un sacco di ortaggi buonissimi? L’apporto proteico è comunque assicurato dalla farina di ceci, quindi non ci sono scusanti.

Ora vi saluto, ci attende una bella biciclettata fino al Lago di Garda! Buona domenica!

Cotolette di melanzana e purè

Ingredienti:

una grossa melanzana possibilmente bianca
sale alle erbe
un bicchiere di farina di ceci
acqua q.b.
pan grattato q.b.
olio evo

per il purè:

6 patate a pasta gialla
un pizzico di sale
2 bicchieri circa di latte di soia
4 cucchiai di olio evo
un pizzico di noce moscata

Pelare le patate, quelle più grosse tagliarle a metà in modo da avere pezzi di grandezza uniforme. Metterle in pentola a pressione con due dita d’acqua e cuocerle per 10 minuti dal fischio.

Nel frattempo preparare una pastella con la farina di ceci e l’acqua sufficiente per renderla morbida ma non troppo liquida, in questo modo la panatura sarà più spessa. Insaporire con sale alle erbe.

Pelare la melanzana e tagliarla a fette spesse mezzo centimetro.
intingere ogni fetta nella pastella e poi passarla nel pan grattato premendo bene in modo che rimanga aderente.

Scaldare un dito di olio evo in una padella dal fondo spesso e friggere poche fette di melanzana alla volta. Se nell’olio si formasse troppo pane bruciato, sostituirlo.

Nel caso vi avanzasse della pastella e del pan grattato, unite i due composti in modo da ottenere un impasto morbido, formatene una schiacciatina e passatela ancora nel pane prima di cuocerla con le melanzane.

Nel frattempo scolare le patate e nella pentola a pressione versare latte di soia, noce moscata, sale e olio. Scaldare leggermente e iniziare a schiacciare le patate con l’apposito attrezzo. Mescolare e regolare eventualmente la densità con un poco di latte.

Servire caldo.

Questa voce è stata pubblicata in piatti unici, secondi, vegan e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Menù bimbo

  1. perlinazzurra ha detto:

    :o))) Anch’io riutilizzo sempre quello che mi avanza per fare quelle buonissime schiacciatine di pan grattato!!!!

  2. Daria ha detto:

    Buone! Non ho mai preparato le melanzane panate, anche perchè non friggo praticamente mai… però uno strappo alla regola ci può stare!
    Anche noi piantiamo tutto quello che è germogliato, infatti negli ultimi anni le uniche patate dell’orto sono queste oppure quelle nate da spontaneamente.

    • xcesca ha detto:

      Nemmeno io friggo praticamente mai.. ma ogni tanto il moroso reclama queste.
      Comunque mi consolo a sentire che non siamo i soli a piantare selvaggiamente😉

  3. chiara ha detto:

    Ma che buona la cotoletta di melanzane!e poi con la Farina di ceci deve assumere un gusto davvero particolare! PS. Ma il melo ce lo avete portato voi in val di non? :O

    • xcesca ha detto:

      Già, la farina di ceci da un buon saporino secondo me🙂
      Esatto.. il colmo piantare un melo in val di Non..😀 Ad ogni modo in quella zona non ci sono meli dai!

  4. elenadir ha detto:

    e se nel miscuglio di pan grattato ci aggiungi 2 foglioline di menta e qualche cucchiaino di lievito a scaglie e vedrai che goduria🙂

  5. giulia ha detto:

    ciao! io aggiungo un po’ di zenzero in polvere alla pastella di farina di ceci, assume un gusto “indianeggiante” che vi consiglio! grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...