Ciabatte senza impasto

Con le attività estive facevo fatica a trovare il tempo per il solito pane.. con il caldo i tempi di lievitazione si accorciano ed io non torno a casa per la pausa pranzo.

E come se non bastasse la macchina del pane, che di solito uso per impastare, ha bisogno di una sistematina al cestello..

Ma ho trovato un pane perfetto per le mie esigenze, e davvero buonissimo! In più è molto comodo anche per fare dei panini (sebbene finora sono sempre riuscita a prepararmi il bento!).

Non è necessario impastare a lungo e soprattutto dopo il primo impasto ci si può tranquillamente dimenticare il tutto mettendolo in frigo.. potete andare in bici o a fare una ferrata con i ragazzi, tornare a casa e tra la doccia e la preparazione di qualcosa per cena fare le pieghe e scaldare il forno.

Una volta cotte, e mentre si raffreddano, siete pronte per uscire con delle amiche che non vedevate da un po’ 🙂

Beh, a fine giornata sarete stanche morte, ma non per colpa del vostro pane!

Ad ogni modo volevo pubblicare questo pane prima della partenza, perché proprio in questa occasione ho trovato un’amica che si offre come pastamadre-sitter e volevo darle qualche spunto in più su come utilizzarla.

Inoltre spaccerò un pezzetto della mia creaturina ad una collega intollerante ai lievito di birra, e proprio l’altro giorno le avevo parlato di questa ricetta..

PS: se non sapete come si fanno le pieghe, guardate un po’ qui.

Ciabatte senza impasto

Ingredienti per tre ciabatte:

140 gr di pasta madre
440 gr di acqua
150 gr di farina integrale
400 gr di farina semintegrale
un cucchiaio raso di sale

Sciogliere la pasta madre nell’acqua, aggiungere sempre mescolando con un mestolo le farine e, quando sarà ben amalgamato, anche il sale. Continuare a mescolare per qualche minuto per ottenere una miscela uniforme e lasciare riposare 15 minuti.

Mescolare nuovamente l’impasto, questa volta raccogliendo l’impasto (sempre con il cucchiaio) dai bordi della ciotola e ripiegandoli verso il centro. Ripetere 2 o 3 giri della ciotola mescolando in questo modo.

Coprire e lasciar riposare mezzora a temperatura ambiente, dopodiché riporre in frigo per circa 12 ore.

Riprendere l’impasto e lasciarlo a temperatura ambiente per un’ora.

Versarlo delicatamente sull’asse abbondantemente infarinata, stenderla delicatamente con le dita fino a formare un rettangolo ed eseguire le pieghe a tre. Ripetere questa operazione per un totale di tre volte, dopodiché coprire con uno strofinaccio e lasciar riposare per un’ora.

Accendere il forno a 220°.

Con la spatola ben infarinata tagliare di netto il panetto in tre strisce. Prendere ogni porzione di impasto dalle due estremità ed adagiarlo sulla teglia rivestita di carta forno in modo che si allunghi leggermente. Coprire con uno strofinaccio e lasciar riposare finché il forno non ha raggiunto la temperatura.

Infornare le ciabatte ed abbassare la temperatura a 200°. Cuocere fino a leggera doratura.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in lievitati, pane, ricette base, vegan e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Ciabatte senza impasto

  1. elenadir ha detto:

    Non ho mai fatto le ciabatte, ma a vedere le tue m’hai fatto venire voglia, Mi sa che ci provo a breve 🙂

    • xcesca ha detto:

      Sentirai che buone! E poi sono di poco sbattimento.. avevo letto ricette che richiedevano 5 pieghe a 15 minuti una dall’altra.. questa in confronto è semplicissima!

  2. lo ha detto:

    Sono molto contenta di trovare questa bella ricetta….e buona vacanza!!!

    • xcesca ha detto:

      Grazie mille Lo!!
      Manca pochissimo e ci sono ancora tante cose da fare.. il pane sono sicura che mi mancherà tantissimo, è difficile trovarlo buono in giro e diciamo che mi sono abituata bene 😉

  3. CescaQB ha detto:

    Ammiro la mollica incantata 🙂

  4. Le ciabatte!!! Ne andavo matta! Ma perché non mi è mai venuto in mente di rifarle? Grazie a te che me l’hai ricordato e grazie per le dritte, ora mi ci metto!!!

  5. Pingback: Quinoa ai mirtilli e germogli per Salutiamoci! | la tana del riccio

  6. Chiara ha detto:

    ciao Francesca, cercavo sul web una bella ricettina per la ciabatta e finalmente l’ho trovata! Ma mi chiedevo: indicativamente quanto tempo va cotta? Nel tuo forno quanto ci ha messo?
    Grazie mille!
    Chiara

  7. Pingback: Gnocchi di castagne e farro | la tana del riccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...