Patè mediterraneo di cannellini

Hem, è un po’ esagerato chiamarla ricetta, lo so.. ma qual’è il problema? Semplice, veloce, saporito, perfetto per un antipasto ma.. forse ancora più buono stemperato con un po’ di acqua di cottura della pasta per condire magari un piatto di orecchiette (per rimanere in tema Puglia).

Forse quest’ultima è stata la vera scoperta.. perché questo paté è nato proprio per farci dei crostini, ma con quello avanzato ci ho condito la pasta ed è stato amore al primo assaggio. Cremoso che quasi sembra una besciamella 🙂

Ecco, ci tenevo a lasciarvi una ricettina prima del fine settimana.. oggi poche chiacchiere e poco tempo per cucinare, ma per questo il gusto non ci rimette!

Patè mediterraneo di cannellini

Ingredienti:

un bicchiere di fagioli cannellini cotti
2 cucchiai abbondanti di patè di pomodori secchi (o pomodoro concentrato)
origano e peperoncino q.b.

per accompagnare:

olive taggiasche e capperi sottolio

Frullare tutti gli ingredienti aggiungendo poca acqua se fosse necessario. Servire su crostini di pane pugliese guarnendo con olive taggiasche e capperi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in antipasti, finger food, legumi, salse sughi condimenti, senza glutine, vegan e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Patè mediterraneo di cannellini

  1. Daria ha detto:

    Adoro! Anche noi li usiamo per condire la pasta!

  2. cucinoincina ha detto:

    lo faccio anche io con l’aggiunta di aglio ed erbe aromatiche e sono prossima alla pubblicazione, si’ ma sempre con i miei tempi, cosi’ intanto mi gusto virtualmente quello che ci hai preparato tu!

  3. Chiara ha detto:

    Io ci condivo proprio la pasta con un patè così e del tonno in scatola…buonissimo!!

  4. Felicia ha detto:

    Adoro i patè….. non resisto davanti alla cremosità e al gusto di queste ricettine!!!!

  5. CescaQB ha detto:

    Aggiungo i cannelli alla lista della spesa di stasera 🙂
    Grazie!

  6. Herbs ha detto:

    Ho tutto!!!! sono fortunata oppure è un segno del destino?
    devo assolutamente provarlo!

  7. Lo ha detto:

    …cioè io passerei per il patè e mi prendo anche un tocco del pane pugliese…ma è per il patè!!! 😀

  8. Pingback: Due chiacchiere sul laboratorio di cucina a basso impatto | la tana del riccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...