Budino al latte di nocciola e mandorla con salsa al caffè nocciolato

Mi affretto a pubblicare questa ricetta, altrimenti rischierei di arrivare tardi e di non pubblicare nemmeno un dolcetto per Pasqua!

A dir la verità ho in fase di lievitazione anche una colomba molto simile a quella dell’anno scorso, ma non so se arriverò a pubblicarla. Poi mettete che qualcuno stia cercando un dolce da dopo-pranzo e che non voglia riempirsi con una colomba data la precedente scorpacciata..

Inoltre ci tenevo molto a partecipare al contest Diversamente Buoni di NoSugarPlease e di CucinaTollerante, per la categoria diversamente dolci, dal momento che si tratta di un dolce senza zucchero, lattosio, glutine 🙂

E visto che vi ho appena detto che vedo questo dolcino ottimo per un pranzo dopo-pasqua, partecipo ancora Buona Pasqua Vegan di Golosità Vegane!

Un avvertimento: vi consiglio di non assaggiare la salsina al caffè nocciolato in fase di preparazione.. rischiate di rimanere senza ancor prima di portare in tavola il dolce!!

Budino al latte di nocciola e mandorla con salsa al caffè nocciolato

Ingredienti:

50 gr di nocciole
30 gr di mandorle bianche
400 ml di acqua
un pizzico di vaniglia in polvere
un cucchiaino di agar agar in polvere
3 cucchiai colmi di sciroppo di riso
2 scorzette d’arancia

per la salsa al caffè nocciolato:

mezzo bicchiere di caffè
un cucchiaio di crema di nocciole
un cucchiaio di sciroppo di riso
due cucchiaini di farina di semi di carruba

per decorare:

alcune scorzette d’arancia

Tostare leggermente le nocciole in una padella antiaderente mescolando di frequente. Lasciarle raffreddare dopodiché sfregarle tra le mani in modo da eliminare la pellicina che le ricopre.

Mettere nocciole e mandorle nel bicchiere del frullatore e coprirle con parte dell’acqua prevista. Iniziare a frullare e, quando saranno tritate finemente aggiungere a filo l’acqua sempre con il frullatore in funzione.

Infine aggiungere anche l’agar agar e dare un’ultima frullata.

Versare il liquido ottenuto in un pentolino con le scorze d’arancia e portare lentamente a bollore continuando a mescolare. Aggiungere il malto e rigirare per qualche minuto. Spegnere e lasciar intiepidire.

Togliere le scorze d’arancia e versare il composto in stampi monoporzione e lasciar raffreddare a temperatura ambiente prima di riporre in frigo per almeno un paio di ore.

Nel frattempo preparare la salsa al caffè: in una tazza mescolare la crema di nocciole con il malto e la farina di carrube. Versare a filo il caffè e continuare a mescolare fino ad ottenere una salsa omogenea.

Sui piattini versare qualche cucchiaiata di salsa al caffè sulla quale andrà adagiato il budino. Decorare con la scorzetta d’arancia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dolci, dolci al cucchiaio, senza glutine, vegan e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Budino al latte di nocciola e mandorla con salsa al caffè nocciolato

  1. Daria ha detto:

    Bellissima idea! e anche veloce da preparare! Te la copio di sicuro!

  2. Ale ha detto:

    Mmmm … che dire se non che le tue ricette sono una meglio dell’altra? La salsa al caffè nocciolato … la voglio finire subito!!! ^_*
    Grazie mille! ^_^

  3. Felicia ha detto:

    Adoro i budinetti, discretamente dolci…. morbidi e golosi… bellissimo e buonissimo 🙂

  4. cucinoincina ha detto:

    ma e’ fantastico!! lo provero’ di certo, magari con la salsa all’orzo!! anche io dopo i pasti importanti propongo dessert leggeri e rinfrescanti, ma non stavolta:mi hanno richiesto il tiramisu’ vegan ed io obbedisco!! 😉 buone feste

    • xcesca ha detto:

      Avevo pensato anch’io di farla con il caffè d’orzo ma in questo periodo frenetico sento la necessità di prendermi un caffè ogni tanto 🙂
      Aspetto la tua versione del tiramisù vegan! Io non ho ancora provato a farlo.. hehe

  5. No sugar please... ha detto:

    Mamma mia che bontà!! Io lo proverò sicuramente… intanto lo inserisco! Come ti trovi con lo sciroppo di riso? Grazie mille!

    • xcesca ha detto:

      Ciao!
      Ho preferito usare lo sciroppo di riso invece che il malto di riso per rendere la ricetta completamente gluten free. Io mi trovo bene, lo uso sia per budini e creme, che per lievitati, biscotti e torte. L’impatto glicemico è più alto rispetto al malto, ma sempre contenuto rispetto allo zucchero 🙂

  6. No sugar please... ha detto:

    Più tardi lo pubblicherò anche nella mia pagina fb! Baci

  7. cami ha detto:

    Beh che dire…Splendido e goloso senza tr sensi di colpa visto che è un dolce delicato e morbido 🙂
    Meraviglioso davvero ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...