Labne all’erba cipollina

Come vi avevo anticipato nel precedente post, ecco la crema spalmabile con cui ho mangiato il cake saraceno domenica mattina.

Vi avevo già proposto lo yogurt greco locale senza, questa non è altro che una rivisitazione in chiave salata visto che se non sbaglio finora ve lo avevo proposto solo in versione dolce.

Propongo questa ricetta per Buona Pasqua Vegan di Golosità Vegane perché penso possa essere ottima sia per un antipasto durante il pranzo che da spalmarsi nel panino per la classica uscita fuori porta di pasquetta.

Vi ricordo che è nata la pagina Facebook della tana del riccio, un modo per rimanere più in contatto 🙂
Cliccando sull’immagine qui sotto ci arriverete direttamente!

PaginaFB

Labne all’erba cipollina

Ingredienti:

400 gr di yogurt naturale di soia
un pizzico di sale
un cucchiaio di succo di limone
due cucchiai di erba cipollina tritata
pepe nero q.b.

Mescolare lo yogurt con il succo di limone ed il sale. Prendere un tovagliolo non troppo grosso e lavato solamente con acqua calda e stenderlo su una ciotola lasciando un po’ di “pancia”. Fissarlo sui bordi con delle mollette.

Versare lo yogurt nel tovagliolo e riporre a riposare in frigo per due giorni circa mescolando di tanto in tanto.

Non appena lo yogurt avrà raggiunto la consistenza desiderata riporlo in un contenitore e mescolarlo all’erba cipollina ed al pepe nero.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in antipasti, autoproduzione, dal mondo, ricette base, salse sughi condimenti, senza glutine, vegan e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Labne all’erba cipollina

  1. cucinoincina ha detto:

    ecco la base del mio vegrino! sfiziosissimo!!!

  2. Cami ha detto:

    Il vegrino l’ho sempre usato appena l’ho provato, poi l’ho messo un po’ da parte, ma sempre molto ma molto sfizioso 🙂 che poi infatti è praticamente quello che si chiama “Labne” 🙂

  3. Che delizia Cesca, grazie mille per aver donato questa tua ricetta alla raccolta per Pasqua!
    Anch’io amo molto il labne, che poi chiamo anch’io vegrino, lo faccio regolarmente proprio come formaggio da spalmare, quando ho una fetta di pane non puoi mai mancare! E mi piace molto la tua versione con l’erba cipollina! ^_^

  4. Katy ha detto:

    Oooooh! Finalmente qualcuno che lo chiama con il suo vero nome, labne! Lo yogurt colato è una ricetta antichissima, che poi venga usato quello di soia al posto del vaccino non fa differenza 😉
    Buono Cesca, con l’erba cipollina è una delle mie versioni preferite ^___^
    A volte lo faccio solo con succo di limone e 1/2 cucchiaino di senape…una maionese light 😉

  5. Zucchero d'uva ha detto:

    Che bella idea il labne con lo yogurt di soia!

  6. xcesca ha detto:

    @marta: 🙂
    @cami: non so perchè ma non mi ha mai convinto tanto il nome vegrino.. mah.. fatto sta, che comunque si chiami, è buonooo!
    @ale: grazie a te, è stato un piacere portarti una ricettina 🙂
    @katy: mah, un po’ di differenza la fa.. con lo yogurt di soia non mi gonfio come un palloncino e la mucchina è felice 😉 Comunque interessante la tua versione con la senape (che adoro), la prossima volta è da provare!
    @zucchero d’uva: 🙂

    • Katy ha detto:

      Ovvio Cesca, intendevo solo nel senso che non è il caso di chiamarlo vegan labne 🙂 Sarà che odio tutti i nomi storpiati con “veg” (e pure con “raw”, se è per questo 😀 )
      W le mucche felici e i pancini sgonfi, ma sotolli 🙂

  7. orne ha detto:

    secondo te posso usare il kefir di soja?

    • xcesca ha detto:

      Ciao, mi dispiace ma non ho esperienza con il kefir di soia.. se ti viene abbastanza denso penso proprio che sia fattibile, altrimenti temo che la resa sarebbe davvero scarsa. Tieni conto che se lo si vuole bello denso, da 400 gr di yogurt di soia si ottiene un bicchiere scarso di labne.

  8. lacucinadellacapra ha detto:

    non conoscevo il nome labne, lo chiamavo in altro modo, ma è deliziosoooo!!!

  9. Elena ha detto:

    Ciao Picci, ieri sera ho preparato lo yogurt con un litro di latte fresco, e stamattina l’ho messo a colare seguendo la tua ricetta!
    Ma è possibile che in meno di 6 ore abbia già raggiunto una consistenza quasi ottimale ? Tu parli addirittura di due notti … Forse perché ho usato lo yogurt fatto in casa che io faccio già di base molto denso?
    Altra domandina, il siero che cola, lo si può riutilizzare in qualche impasto o lo renderebbe troppo acido?
    Grazie mille per la ricetta, è fantastico il risultato! Ci vediamo spero presto, baci

    • xcesca ha detto:

      Ciao!
      I tempi di riposo possono variare moltissimo, tra l’altro io uso lo yogurt di soia quindi facile che cambi qualcosa.
      Il più delle volte mi basta una notte per avere la consistenza desiderata, in questo caso l’ho voluto più solido (tipo phil.. per intendersi) e quindi l’avevo lasciato un po’ di più a scolare.
      Spero vi piaccia.. salite a pasqua?

      • Elena ha detto:

        Si saliamo a Pasqua, se il tempo non peggiora 😉 saputa la novità? Bimbo in arrivo 😉
        Grazie ancora per la ricetta, stasera l’abbiamo assaggiato senza aggiungere nulla ed è davvero ottimo 🙂

  10. xcesca ha detto:

    Elena, avevo intuito qualcosa da Facebook ma nessuno mi aveva detto niente!! Che bello! Un ometto?
    Io a Pasqua probabilmente sarò via 2 o 3 giorni, ma fatemi sapere quando ci siete che è un sacco che non vi vedo!
    Un abbraccio a tutti e quattro 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...