Rotolo di yogurt alla cotognata

Più di una volta vi ho detto di quanto sono fortunata a ritrovarmi sempre la cantina ricca di scorte mangerecce, in particolare conserve sia dolci che salate: marmellate, sciroppo di sambuco, salsa di pomodoro, sale alle erbe, sottoli, olive in salamoia.. insomma una meraviglia!

A tutto questo provvede mia mamma, ed è anche grazie a lei che ho un po’ di tempo per sperimentare cose nuove in cucina, perché a tutte le basi necessarie ci pensa lei.
Insomma, per intendersi i carciofini o i peperoncini ripieni comperati, per non parlare delle marmellate o della salsa di pomodoro, per me sono immangiabili, sono stata abituata proprio bene!

Qualche giorno fa dunque sono tornata da casa dei miei genitori con un bel pezzettone di cotognata. Da piccola la marmellata di mele cotogne era l’unica che mi piaceva, per il suo sapore dolce e per nulla acido. Ora le mangio tutte ma rimane comunque una delle mie preferite.. fino a quando non l’ha scoperta anche il moroso che allora riserva quei preziosi vasetti per le sue colazioni.

Ad ogni modo con il pezzettone di cotognata di cui vi parlavo ho preparato un rotolo molto semplice, ma che è sparito nel giro di poco tempo. Ottimo a colazione tagliato a fettine sottili e inzuppato nel tè o nel caffelatte.
Qui sotto la ricetta.

Rotolo di yogurt alla cotognata

Ingredienti:

75 gr di farina integrale
75 gr di farina 0
75 gr di farina di mais fioretto
20 gr di cocco grattugiato
1 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale integrale
la buccia grattugiata di mezzo limone
100 gr di yogurt di soia
20 gr di olio evo
1 cucchiaio di succo concentrato di mela
75 gr di latte vegetale
circa 25×10 cm di cotognata

Miscelare tra loro le farine con il lievito, la buccia di limone e il sale. In una tazza grande mescolare molto bene lo yogurt con olio, succo concentrato di mela e latte vegetale.

Versare gli ingredienti liquidi in quelli solidi e formare un panetto piuttosto morbido che andrà fatto riposare per 30 minuti in frigo in un contenitore ermetico.

Preriscaldare il forno a 180°.

Riprendere l’impasto ed appiattirlo su un foglio di carta forno, senza l’uso di farina, fino ad ottenere un rettangolo di mezzo centimetro di spessore. Adagiare la cotognata al centro del rettangolo e con l’aiuto della carta forno ricoprire la marmellata con l’impasto ai lati.

Sigillare bene e infornare finché il rotolo non sarà dorato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dolci, torte, vegan e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Rotolo di yogurt alla cotognata

  1. Daria ha detto:

    Mamma che bontà questo dolce! peccato non avere la cotognata… 😦

  2. Barbara ha detto:

    meraviglia questo rotolo e che fortuna avere la mamma che ti prepara tutte queste cose splendide e buonissime, una vera fortuna!
    complimenti a te e anche alla tua mamma 🙂

  3. xcesca ha detto:

    @daria: purtroppo non ho la ricetta, altrimenti te l’avrei passata di sicuro. Ad ogni modo l’anno scorso l’avevo fatto ma con la marmellata (sempre di mele cotogne 😉 )
    @barbara: già, penso anch’io di essere proprio fortunata 🙂

  4. Cami ha detto:

    Splendido questo rotolino croccante e rustico con ripieno genuino e cremoso.
    Non ho mai avuto la fortuna di assaggiare la mela cotogna e spero che mi capiti presto l’occasione perché in questo periodo mangio mele a go go! 🙂

    Anch’io sono stata abituata bene e per questo anch’io ringrazio la mamma e family, i sapori genuini di un tempo sono sempre i migliori per la salute e per il palato 🙂

  5. Katy ha detto:

    Cesca, sulla mamma “cipensoatuttoio” ti capisco in pieno, mi sembra di leggere una mia frase…olive, sottolio, passata, marmellate; in questi giorni sta facendo le olive sotto sale con la scorzetta d’arancia e il finocchietto selvatico 😉
    Per quanto riguarda la cotognata io non l’ho mai assaggiata 😦 Mi piacerebbe tanto, ne sono certa…e di questo rotolo me ne mangerei la metà!

  6. Arianna ha detto:

    Che fortuna!!! E che dolce meraviglioso!!!

  7. Sissa ha detto:

    Questa sera avrei voluto preparare un dolcino per domani mattina ma si è fatto tardi e quindi niente…………. 😦 Contemplo con un bel pò di voglia questo tuo bellissimo rotolo..
    Notte,
    Sissa

  8. Cinzia T. ha detto:

    ma chi sei??? Un genio!!!!!!!!!

  9. xcesca ha detto:

    @cami: le mele cotogne te le consiglio vivissimamente, non si mangiano crude però! cmq W le mamme!
    @katy: grazie! la cotognata è proprio una ricetta di una volta, mia mamma mi racconta che la comprava sfusa e veniva incartata in carta oleata. Sfusa io l’ho vista solo a Barcelona (dulce de membrillo) finora. Comunque se mi cimenterò posterò sicuramente la ricetta!
    @arianna: graziee!
    @sissa: grazie! comunque il tempo uggioso di questo fine settimana invoglia proprio a preparare dolcini, mi sono appena comprata due mini teglie 🙂
    @cinzia: ti assicuro che sono umanissima 😉

  10. Lo ha detto:

    mmmm la cotognata la devo solo immaginare, ma questa pasta così particolare per il rotolo è tutta da provare 🙂

  11. Felicia ha detto:

    La cotognata, quella solida che si taglia è la preferita da Fausto, la marmellata di cotogne è squisita è il primo anno che non la faccio…. e so già che ci mancherà!!!! Questo rotolone è favoloso, hai valorizzato la cotognata senza trasformarla e sminuirla!!! complimenti un vera colazione…… Sei davvero fortunata con una cantina così fornita!!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...