Sciroppo di limone

Una ricetta con lo zucchero?? E per di più così tanto zucchero??

Eh sì, questa volta sì.. si tratta infatti di una cosa che dovevo fare da tempo, cioè di passare la ricetta ad un’amica che ieri è venuta a cena da me.. e tra una chiacchiera e l’altra (tralasciamo su che discorsi relativi alle scimmie 😉 ) ci siamo ancora dimenticate.
La ricetta originariamente me l’aveva passata mia cognata.

Si tratta di uno sciroppo a crudo che va tenuto in frigo, ma grazie allo zucchero e all’acido citrico si conserva a lungo (anche un mese.. di più non mi è mai capitato che durasse).

In realtà quando lo faccio è per il post-allenamento del moroso, quando ha bisogno di integrare liquidi e vitamine, e soprattutto quando torna con una sete pazzesca. Io non è che lo beva spesso.

Diciamo che è un’ottima alternativa per chi è abituato alle bibite zuccherate che si comprano, almeno questa non ha coloranti, aromi o prodotti di sintesi. Altro che Ga****de!!! 😉
In più va ben diluito, quindi la dose di zucchero è sicuramente ridotta rispetto a quello che si può trovare al supermercato.

Questa ricetta allora è dedicata a Elena, che ha avuto la pazienza di aspettare così tanti mesi.. ormai è quasi ora di limoni nuovi!

Ultimo consiglio: ieri da cena ho preparato questo migliotto alle lenticchie rosse di Daria, con l’aggiunta di un po’ di curcuma.. che dire.. ve lo consiglio perchè è buonissimo! Per di più quello avanzato l’ho messo in una teglietta monoporzione con una spolverata di lievito in scaglie e oggi me lo sono pappato a pranzo gratinandolo leggermente in forno. Era ancora più buono!!

Sciroppo di limone

Ingredienti:

1 kg di limoni biologici
1 kg di zucchero di canna chiaro
600-700 ml di acqua

Lavare i limoni, spremerne il succo e tagliare la parte gialla della buccia a pezzettini o con il rigalimoni. Aggiungere al composto di succo e bucce l’acqua, coprire solo parzialmente e lasciar riposare a temperatura ambiente per 24 ore.

Il giorno successivo aggiungere lo zucchero al succo di limone e shekerare in modo che si sciolga.

Filtrare e conservare in una bottiglia di vetro in frigo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, bevande, crudo, idee regalo, senza glutine, vegan e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Sciroppo di limone

  1. CescaQB ha detto:

    Oh wowwwwwwww
    Con me vai lissia come lìolio dato che faccio parte degli ZUCCHERISTI ANONIMI 😀
    Preparati ad esser frustata dagli altri adesso :)))))))))

  2. CescaQB ha detto:

    Oh wowwwwwwww
    Con me vai lissia come l’olio dato che faccio parte degli ZUCCHERISTI ANONIMI 😀
    Preparati ad esser frustata dagli altri adesso :)))))))))

  3. Lo ha detto:

    io non uso zucchero, però qui nel pollaio gnoma e galletto a certe cose non rinunciano…tipo una bella bibita gasata con la pizza…quindi??? quindi??? quindi ecco che nel pollaio c’è lo sciroppo da diluire nell’acqua che ci gasiamo personalmente (sempre se io mi ricordo di sostituire la bombolina)…che insomma è davvero il male minore e piccolo piccolo rispetto alle schifezze commerciali…quindi…io approvo 🙂

  4. Felicia ha detto:

    Ok ha lo zucchero, però come hai suggerito tu è sicuramente meglio di tutti i prodotti confezionati che si trovano in commercio…. mi sembra perfetto per 1000 usi diversi, come bevanda ma anche per dare aroma ai dolci o budini!!!!!! 🙂

  5. xcesca ha detto:

    @cescaqb: hehe, io ne consumo davvero pochissimo ma rimango una golosona.. 🙂
    @lo&felicia: in effetti io sono convinta che per chi è abituato alle bibite da supermercato, già consumare questo sciroppo è un passo di qualità.. e questo è un cammino fatto di tanti piccoli passi!

  6. MaVi ha detto:

    Ma poi si beve diluito in acqua no? quindi il contenuto zuccherino si diluisce molto, o sbaglio?
    Appena trovo limoni non trattati lo provo, a me il limone piace moltissimo.
    😉

  7. Ale ha detto:

    Buono, buono, così per “condire” un po’ l’acqua ed avere qualcosa di goloso, adoro il limone! Zucchero ne uso poco anch’io ma questo è uno sciroppo, quindi ve bene! Sì, sì, ci piace! ^_^

  8. Barbara ha detto:

    io lo zucchero ancora lo uso, molto poco ma lo uso, è che i limoni “buoni” sono più difficili da trovare, qui. ottimo sciroppo 🙂

    • xcesca ha detto:

      Barbara, l’ultima volta ho avuto la fortuna di fare questo sciroppo con i limoni che ho raccolto direttamente dalla pianta di un’amica a Imperia.. quelli sì che erano buoni! Ora aspetto i rifornimenti da parte del GAS 🙂

  9. notedicucina ha detto:

    Beh… Ogni tanto vale la pena anche di usare lo zucchero, se è per una buona causa come questa :-)!

  10. Pingback: Agretti alla catalana con seitan caramellato al balsamico | la tana del riccio

  11. Pingback: Del limone non si butta via niente – profumo e anticalcare | la tana del riccio

  12. Pingback: Quinoa ai mirtilli e germogli per Salutiamoci! | la tana del riccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...