Gnocchetti di tofu in crema di melanzane allo zafferano

Ed eccomi di ritorno da Barcelona.. mi consolava almeno il fatto di trovare un po’ di fresco, ma i 36,6° di massima di oggi hanno cancellato ogni mia illusione, sigh!

Anche questa volta avevo lasciato un po’ di scorte al moroso, in particolare gli gnocchi di ricotta. La prima volta che provai a farli, tentai anche con degli gnocchi simili ma fatti con il tofu ed era stato abbastanza un disastro: sbriciolosi e granulosi.

Questa volta invece il risultato è stato molto buono e sono riuscita a trovare una buona alternativa anche per me! Il trucco consta nell’usare il tofu vellutato, anche detto silk-tofu.. in questo modo stanno ben insieme senza consistenze strane, e per di più si aggiunge una buona componente proteica.

Per quanto riguarda il condimento, si può sempre optare per un ottimo pesto trentino, ma questa volta ho voluto sperimentare qualcos’altro. Volevo qualcosa di cremoso, ma allo stesso tempo leggero e così ho preparato una cremina che può essere ottima anche per condirci la pasta, o dei crostoni, o magari anche del seitan.. a voi la scelta!

Aggiornamento a giugno 2013:
Con questa ricetta partecipo a Salutiamoci! di giugno con il tofu, ospitato da Galline2ndLife.

Gnocchetti di tofu in crema di melanzane allo zafferano

Ingredienti per tre porzioni:

275 gr di tofu vellutato
100 gr di farina di farro integrale
100 gr di farina 0
sale e noce moscata q.b.

per il condimento:

1 scalogno
1 grossa melanzana
1 cucchiaio di olio evo
un pizzico di zafferano
1 tazzina di latte di avena
sale e prezzemolo q.b.

Sgocciolare il tofu e frullarlo in modo da ottenere una crema liscia. Aggiungere un pizzico di sale ed insaporire con la noce moscata prima di aggiungere le farine. Impastare con l’aiuto di un cucchiaio.

Infarinando molto bene un tagliere formare dei cilindri del diametro di un centimetro e tagliare gli gnocchetti piuttosto piccoli.

Per il condimento soffriggere a fuoco lento lo scalogno. Sbucciare la melanzana e tagliarla a piccoli cubetti, versarla in padella assieme allo scalogno, salare e stufare coperto con l’aggiunta di poca acqua se necessario.
Una volta che le melanzane sono molto morbide, aggiungere anche lo zafferano sbriciolato nel latte di avena tiepido e lasciar cuocere ancora 5 minuti.

Frullare la crema di melanzane ed eventualmente regolare la cremosità con qualche cucchiaiata di acqua di cottura degli gnocchetti.

Lessare gli gnocchetti in abbondante acqua salata scolandoli una volta che vengono a galla. Passarli delicatamente nella padella con il condimento e servire con una spolverata di prezzemolo.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, pasta fresca, piatti unici, primi, ricette base, salse sughi condimenti, soia tofu e seitan, vegan e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Gnocchetti di tofu in crema di melanzane allo zafferano

  1. Monica ha detto:

    Bentornata! 🙂
    Devono essere golosissimi questi tuoi gnocchi, figurati che non ho mai preparato neanche quelli di patate!!!….. Dovrò cimentarmi nell’impresa visto che la mia dolce metà ne è molto ghiotto!!!!
    E il sughetto sarà ancora più delizioso con le melanzane che io adoro!!!!

  2. Daria ha detto:

    Che bontà devono essere… mi metto alla ricerca del silk-tofu!

  3. Felicia ha detto:

    Adoro i gnocchi di tofu, sono il piatto della tradizione……… nella mia famiglia!!!!! li ho fatti proprio l’altra sera, leggermente diversi dai tuoi…… bravissima, i tuoi sono bellissimi, cremosi, colorati e gustosi 😛

  4. xcesca ha detto:

    @monica: io non è molto che sperimento gli gnocchi ma una volta presa un po’ di pratica sono un piatto veloce, gustoso e diverso. Buoni esperimenti!
    @daria: buona ricerca! fino a poco tempo fa anch’io facevo proprio fatica a trovarlo, ora è un po’ più facile.. a differenza degli gnocchi di patate o zucca.. qui il vantaggio è che non bisogna aspettare che si raffreddi la purea e quindi si fanno in un attimo!
    @felicia: grazie! tu li fai con il silk tofu o con quello classico?

  5. Marianna ha detto:

    che bella ricetta, complimenti! mi piacciono gli gnocchi ma non ne faccio da una vita, e non li ho mai fatti con il tofu. cercherò il silk tofu : ) e quella cremina di melanzane… mi sa che riesco a farli mangiare anche al cucciolo, colorati cremosi e invitanti, tanto più che si divertirà un mondo a preparare gli gnocchi!copiata, grazie 😉

  6. lacucinadellacapra ha detto:

    Che meraviglia gli gnocchi di tofu, li adorooo!!! Anche la salsa è splendida, complimenti! Com’è andata la vacanza? Ciao!

  7. xcesca ha detto:

    @marianna: l’impasto rimane molto appiccicaticcio quindi ti consiglio, se vuoi farlo fare al cucciolo, di infarinare molto il piano di lavoro (e le mani). Mi piace quando le ricette sono fattibili anche da cuccioli d’uomo, se li fai torna a raccontarmi come è andata!
    @capretta: grazie mille! La vacanza è andata benissimo anche se è sempre triste dover salutare degli amici che non sai quando rivedrai. Purtroppo è già finita 😉

  8. Perlinazzurra ha detto:

    Franci, domenica ho mangiato dei gnocchetti fatti solamente con farina di kamut e acqua. Beh… Buonissimi! Io addirittura pensavo che avessero dentro anche ricotta da cremosi che erano e invce mi hanno confermato che era solo farina e acqua. Si chiamano “sbatui” perché viene sbattuta acqua e farina, e incorporando aria diventano morbidi.

    • xcesca ha detto:

      mmmh. interessante! ho cercato un po’ in internet e sembra siano delle specie di spetzle.. poi chissà che buoni con la farina di kamut.. me lo segno 😉

  9. donatella ha detto:

    Gnocchi di tofu?! Ma che bellezza, accidenti!!! Mica ci avevo mai pensato, eh! E che gran condimento!!!

  10. Lo ha detto:

    che bello…non avevo mai pensato agli gnocchi di tofu..ho proprio imparato qualcosa 🙂 e poi il profumo di zafferano è così buono 🙂

  11. Sissa ha detto:

    Hanno un aspetto delizioso…
    Notte cara,
    Sissa

  12. Attars ha detto:

    MI hanno fatto venire super fame!!!Che buoni!!!Brava brava!

  13. xcesca ha detto:

    grazie a tutte!! siete gentilissime 🙂

  14. Pingback: Salutiamoci: mangiare bene per stare bene – tofu | la tana del riccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...