Bottoncini al latte e tahin

E rieccomi di ritorno un’altra volta..

Quest’anno il campeggio sul lago di Como è andato proprio bene.. certo, sono stanca morta, ho le ginocchia viola dall’ultima scuffiata in barca, le braccia e la faccia bruciacchiate dal sole preso in montagna e durante la giornata in bici, ma è stato anche appagante.

Questo fine settimana lo sto passando a disfare lo zaino, sistemare due cose a casa, farmi un giro al lago in bici, panificare, magari nel frattempo riposare un po’ e.. fare un po’ di preparativi per la prossima partenza!

Eh sì, perchè non contenta di quanto sono stata in giro fino ad ora, la prossima settimana me ne vado qualche giorno a Barcelona, approfittando delle ferie obbligate che mi costringerebbero a stare a casa da sola visto che il moroso è in piena preparazione atletica.

La settimana scorsa avevo lasciato un po’ di scorte al moroso: della focaccia da smangiucchiare di ritorno dagli allenamenti e.. questi panini da colazione.

Era un po’ che avevo in mente di preparare del pane con la crema di sesamo e sono rimasta molto soddisfatta dal risultato: bottoncini morbidissimi e profumati, ma anche neutri e quindi adatti ad ogni accompagnamento.

Io non ho provato, al mio ritorno erano scomparsi, ma penso che sarebbero molto buoni anche farciti con un falafel 🙂

Bottoncini al latte e tahin

Ingredienti:

150 gr di pasta madre
285 gr di latte di soia
50 gr di tahin
1 cucchiaio raso di sale
2 cucchiaini di malto di riso
150 gr di farina integrale
350 gr di farina 0
1 cucchiaio aggiuntivo di malto di riso
1 cucchiaio di acqua
semi di sesamo per rifinire

Sciogliere la pasta madre nel latte a temperatura ambiente con l’aggiunta del malto, aggiungere le farine e impastare per 5 minuti.

Amalgamare poi anche tahin e sale e proseguire impastando per altri 20 minuti. Formare una palla con l’impasto e disporla in una ciotola appena unta; coprire e lasciar riposare per un’ora.

Riprendere l’impasto, fare le pieghe a portafoglio, e disporlo nella ciotola lasciando lievitare coperto per altre 3 ore in frigo.

Passato il tempo di riposo, lasciare un’altra ora a temperatura ambiente l’impasto. Formare poi 12 bottoncini regolari aiutandosi con le mani leggermente unte.

Disporre i panini sulla carta forno e lasciar lievitare in forno spento con una ciotola d’acqua calda per 4 ore circa o comunque fino al raddoppio.

Spennellare con una soluzione di malto ed acqua in proporzione 2:1 e cospargere di semi di sesamo.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° con una ciotola d’acqua fino a leggera doratura.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in lievitati, pane, vegan e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a Bottoncini al latte e tahin

  1. Marianna ha detto:

    Giornata di panificazione come tutte le domeniche per me, ho appena rinfrescato la pasta madre ( alla fine, anche invogliata dalle tue ricette, ce l’ho fatta, son già 4 mesi che ha preso vita!) e mi trovo questa ricettina stuzzicante: che bell’idea con la tahin!! ho fatto una corsa a cercare gli ingredienti e scoperto con orrore che ho davvero finito tutte le scorte di tahin per farmi un chilo di hummus, che rabbia : / non ci resisto mica fino a domenica prossima, in settimana rinfresco di nuovo per provare questa bontà!!
    una domandina da profana neofita di pm e imbranatissima panificatrice: come mai la lievitazione in frigo? perchè fa caldo o si fa sempre così?

    • xcesca ha detto:

      Buongiorno Marianna! Allora aspetto di sapere se ti sono piaciuti!
      Sto sperimentando da poco la lievitazione in frigo su consiglio di un’amica virtuale, lo trovo comodo principalmente per due motivi: con questo caldo non si rischia che l’impasto diventi troppo acido e per motivi pratici (in estate i tempi di lievitazione sono minori ma io dovevo uscire e non volevo rischiare di far lievitare troppo l’impasto).
      Buona panificazione anche a te!

  2. Attars ha detto:

    Che coincidenza, anche io stamattina ho fatto i panini al latte…e mi sa che la prossima volta proverò la lievitazione in frigo, perchè avevano una nota un pò acidula…per prendere la lievitazione in tempo avrei dovuto svegliarmi alle 5 del mattino, ma di domenica non ce la posso fare!Comunque i tuoi panini sono bellissimi e l’idea della tahin mi stuzzica…super abbinamento con l’hummus!!

    • xcesca ha detto:

      grazie Attars! Sono sempre più convinta che esista una certa sintonia tra bloggers 😉
      Purtroppo anch’io spesso mi trovo ad avere impegni che non mi permettono di rispettare i tempi della mia pasta madre, così a volte il pane risulta un po’ acido o passa il punto di lievitazione. A proposito, vado a dare la forma ai panini ai semi che sto preparando 😉
      Buona panificazione!

  3. Felicia ha detto:

    Bellissimi!!!!!!! una splendida idea quella della tahin, sicuramente morbidissimi e soffici…….. l’aspetto è meraviglioso 🙂

  4. Daria ha detto:

    Bella idea, neanch’io ho mai provato a mettere il tahin nel pane… me li segno fra le cose da provare! Grazie!

  5. donatella ha detto:

    Mmmm che buoni con il tahin già dentro… Ottima colazione anche per chi è filri allenamemto damaempre!!!

  6. lacucinadellacapra ha detto:

    che brave che siete, a me la pasta madre muore regolarmente :P! Bella anche Barcellona, poi raccontaci cosa hai visto di bello, ciao!!!

  7. xcesca ha detto:

    grazie mille a tutte! se provate tornate a raccontarmi come e` andata!
    @lacucinadellacapra: bisogna essere un po’ matti per accendere il forno con questo caldo 😉 Barcelona ormai la conosco bene, ma si torna sempre per rivedere buoni amici e salutarne alcuni in partenza!

  8. Sissa ha detto:

    Ma che brava!!
    Hai avuto un’ottima, bella idea! Chissà che saporino buono.. Io sono appena rientrata dalle ferie (Irlanda) e la mia pasta madre liquida (la Gina!) è ancora in frigo in attesa di rinfresco! Spero di riuscire a recuperarla… ma ancora non mi è venuta la voglia di panificare, sai com’è il dopo ferie :)))))
    Buona giornata cara!
    Sissa

    • xcesca ha detto:

      Eccoti! Bentornata dalla bellissima Irlanda! Si è sentita la tua mancanza!
      Capisco benissimo la pigrizia post-vacanze.. ci sono passata pure io, ma pensa alla tua povera orfanella che se ne è stata a casa sola soletta ed ora ha bisogno di un po’ di affetto 😉
      Aspetto il resoconto del viaggio!

  9. ravanellocurioso ha detto:

    belllllllllllissssssssssimi! Erano quelli che cercavo disperatamente! Ed ora sei arrivata tu! grandissima xcesca.

  10. Herbs ha detto:

    Bentornata!!! Anche io sono in vacanza, ma non mi sono mossa da casa, ancora! Partiremo settimana prossima, quando comincerà a scemare un po’ il traffico vacanziero!
    Bellissimi i tuoi bottoncini, e che idea farli col tahin! assolutamente da copiare! sbav

  11. Pingback: Big Burger « ravanellocurioso

  12. ciao, ieri ho fatto per la prima volta il pane con questi panini, di solito faccio solo pizza dolci e focacce, perché se mi metto pure a fare e dunque a mangiare il pane ….
    ma volevo fare gli happy burgher di Ravanello e mi sono venuti benissimo! 🙂
    Il tahin davvero dà quel tocco in più a qualsiasi ricetta! conoscerti è stato un piacere! a presto!

    • xcesca ha detto:

      Ciao Elisabetta, piacere di conoscerti! 🙂
      Sono proprio contenta che ti siano piaciuti, uso abbastanza spesso negli impasti di pane o biscotti le creme di semi o frutta secca, credo che li arricchiscano di profumi e consistenze particolari 🙂
      A presto!

  13. Pingback: Colomba cocco-ciocco | la tana del riccio

  14. Pingback: Burger di azuki | la tana del riccio

  15. Chicca777 ha detto:

    mmm che delizia, ho solo un piccolo problema, non uso ancora la pm -.- posso sostituire con poco poco lievito? scusa l’eresia, prometto che presto diventerò superbravissima con la pm 😀

    • xcesca ha detto:

      Ciao Chicca!
      Usa pure il lievito di birra, non è la stessa cosa ma non casca il mondo 😉
      Io normalmente per mezzo kg di farina uso mezzo cubetto di lievito di birra. Ovviamente i tempi di lievitazione diminuiranno.
      Buone sperimentazioni!

      • Chicca777 ha detto:

        😀 grazie mille xcesca ❤ ma dici che se uso mezzo cubetto e lascia a lievitare tutta la notte in frigo va bene? 🙂

      • xcesca ha detto:

        forse tutta la notte è un po’ tanto con il lievito di birra, anche se la lievitazione avviene in frigo. Magari prova a diminuire leggermente la dose di lievito.
        Buoni esperimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...