Colomba tradizionale a lievitazione naturale

Ieri sono andata alla fiera Fa’ la cosa giusta.. beh, che dire, ve la consiglio.. anche se ormai è agli sgoccioli. Tra le altre cose volevo procurarmi mandorle e farina di Manitoba che mi mancavano per questa ricetta.. E sono pure riuscita a trovare la farina di Manitoba prodotta in Italia (per la cronaca la maggior parte delle volte viene dal Canada)!

Poi la sera, stremata dalla giornata e dal lungo viaggio in treno, ho iniziato con il rito della colomba. Eh, sì, perché una volta l’anno (due se contiamo i panettoni) mi cimento in un tradizionalissimo (e anche pesantino) dolce.

Poco fa ho terminato la cottura di due colombe con tanto di arancia candita (autoprodotta da mia cognata) e glassa.

Beh, solo facendo la spesa venerdì in vista della produzione mi è venuto un colpo: credo di aver comprato l’equivalente in uova, burro e zucchero che normalmente consumiamo in un anno! Ma in questa occasione ho chiuso un occhio, anche perché si tratta di un regalo.

La ricetta l’ho presa pari pari dal sito di Gennarino, e solo per comodità la riscrivo qui sotto, anche perché altrimenti ogni anno rischio di non trovarla!

Sono già alcuni anni che uso con successo questa ricetta.. di solito facevo metà dose.. la prima volta a mano è stata un incubo, l’anno scorso ho usato la macchina del pane ed è andata molto meglio.. quest’anno ho preso in prestito un’impastatrice e ho fatto dose intera: comodissima!
In tutti e tre i casi è riuscita molto buona, ma davvero amalgamare gli ingredienti senza l’aiuto di qualche strumento adatto mette a dura prova la pazienza!

Nei prossimi giorni conto di preparare anche la versione vegan..

Ultimo consiglio: la pasta madre dev’essere bella arzilla, quindi è meglio rigenerarla per un paio di volte di fila prima di utilizzarla.

Qui sotto la versione di Gennarino solo leggermente ritoccata.

Colomba tradizionale a lievitazione naturale

Ingredienti per due colombe da 1 kg:

primo impasto:

180 gr di pasta madre
125 gr di zucchero di canna chiaro
4 tuorli
190 gr di acqua
125 gr di burro
500 gr farina di Manitoba

secondo impasto:

125 gr di zucchero di canna chiaro
10 gr di miele
50 gr di acqua
4 tuorli
250 gr di farina 0
un cucchiaino di sale
un cucchiaino di vaniglia
125 gr di burro
un bicchiere di bucce d’arancia candite

per la glassa:

45 gr di mandorle tritate sottili
100 gr di zucchero di canna chiaro
qualche cucchiaio di albume
2 pugni di mandorle intere
2 cucchiai di granella di zucchero
zucchero a velo q.b.

Tagliare il burro del primo impasto a cubetti e lasciarlo ammorbidire a temperatura ambiente.

Sciogliere la pasta madre nell’acqua tiepida assieme allo zucchero. Aggiungere 2 tuorli e mescolare per qualche minuto. Amalgamare il tutto con la farina fino ad ottenere un impasto asciutto prima di unire gli altri due tuorli.

Una volta che l’impasto risulta ben amalgamato, lavorare con l’aggiunta del burro finché non risulta ben omogeneo.

Fare una palla e mettere a lievitare per una notte (o finché avrà triplicato di volume) coperto con un telo umido o in forno spento con una ciotola d’acqua bollente.

Passato il tempo di lievitazione amalgamare il primo impasto con l’acqua, il miele, lo zucchero, la vaniglia e due tuorli.
Dopo qualche minuto aggiungere anche la farina e proseguire a impastare finché l’impasto non sarà omogeneo, infine aggiungere gli altri due tuorli fino al loro completo assorbimento.

Aggiungere il sale e il restante burro sciolto ma tiepido e impastare finché non sarà tutto completamente amalgamato.
Infine incorporare anche l’arancia candita.

Dividere l’impasto ottenuto in due e lasciar riposare coperto per un’oretta; infine disporlo negli stampi per colomba e porre a lievitare per 4-5 ore.

Finito il tempo di lievitazione, quando l’impasto sarà a circa un centimetro dal bordo dello stampo, scaldare il forno a 190° e preparare la glassa.

Mescolare le mandorle ridotte a farina con lo zucchero e aggiungere l’albume necessario per formare un composto spalmabile.

Spennellare la glassa sulle colombe, guarnirle con le mandorle intere e la granella e spolverare di zucchero a velo.

Cuocere per circa 45 minuti.

Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, dolci, dolci lievitati, idee regalo, ricette base e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Colomba tradizionale a lievitazione naturale

  1. Chiara ha detto:

    Wow Francesca! Sembra perfetta!! La mia invece è lievitata troppo poco perchè ho usato un lievito chimico (la pasta madre datami da mio fratello è rimasta a Rovereto l’ultima volta che sono venuta su..😦 ) e alla fine il sapore e la consistenza non sono affatto male ma non hanno niente a che vedere con la colomba!! :((
    La prossima volta la proverò con pasta madre nella macchina del pane. Mi salvo subito la tua ricetta!

    • xcesca ha detto:

      grazie Chiara!
      il muffin di prova (quello tagliato nella foto) è piaciuto al moroso.. spero che le colombe si siano cotte bene..
      immagino che avrai comunque ottenuto un buon dolce, il che non guasta mai🙂
      la colomba in effetti ha bisogno dei suoi tempi.. buone sperimentazioni allora!

  2. notedicucina ha detto:

    Che dire… E’ perfetta! Vabbè, dai, una volta ogni tanto ci si può concedere! Peccato esserci persi “Fa’ la cosa giusta” :-((((

  3. Marianna ha detto:

    sembra davvero buona, complimenti! e che lavoraccio deve essere stato…
    per la prima volta sto provando a fare una colomba tutta vegetale, ma a lievitazione chimica. buona, ma l’anno prossimo spero di avere la pasta madre e riuscire a fare una bella lievitazione naturale come la tua!

    • xcesca ha detto:

      grazie Marianna! Oggi i miei l’hanno assaggiata e approvata.. l’unica cosa è che non l’ho lasciata raffreddare a testa in giù.. non avevo ferri da calza in casa..
      Ora ho in ballo pure io la colomba veg.. spero venga bene perché anche questa è da regalare😉
      Se non hai la pasta madre ma vuoi cimentarti in qualcosa di veg ma più simile alla colomba credo che l’impasto del link ma con il lievito di birra venga bene!

  4. Herbs ha detto:

    che meraviglia! scommetto che sarà un regalo apprezzatissimo!
    stima!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...