Biscotti di frolla leggera

Se c’è una cosa di cui proprio vado golosa è il tè con i biscotti.. e proprio per questo motivo compro raramente biscotti perchè sarei in grado di mangiarmi un pacchetto intero in una giornata.
Ma questo non vuol dire che non si possono fare in casa, giusto? In questo modo risultano più leggeri e soprattutto si sa cosa ci si mette dentro. Eh sì, perché è davvero difficile trovare dei biscotti come dico io: senza zucchero, latticini e soprattutto senza oli strani o grassi idrogenati.

Quindi è un po’ che sto sperimentando l’uso dell’olio extravergine di oliva nei dolci e finora non ho avuto problemi. In realtà immagino che dipenda tutto dalle dosi, in una ricetta che prevede tanto olio faccio fatica a vedercene uno bello saporito. Ma non è il caso di questi biscotti.

La ricetta di questa frolla la sperimentai un paio di anni fa dopo aver letto Sugar Blues di William Dufty. Sicuramente potrei migliorarla e la prossima volta proverò a farli con parte della farina integrale, ma già così hanno una quantità ridotta di grassi e zuccheri pur restando buoni (insomma, non è che poi tra i denti vi trovate dei mattoncini duri e insapore!).

Non voglio dilungarmi sull’importanza del limitare l’assunzione di zuccheri semplici, vi consiglio solo questa lettura, sicuramente un po’ datata ma davvero molto interessante.

Come potete vedere anch’io non ho saputo resistere e mi sono presa il bellissimo stampino “biscotto di Brigitte”. Non è carinissimo? Vabbè, c’è chi per tirarsi su si compra una borsetta di marca e chi stampini per biscotti, hehe!

Io qui vi propongo due varianti: una profumata con scorza di limone e arancia e l’altra aromatizzata con cacao e crema di nocciole (quella nocciole al 100%).
Ovviamente si tratta di una frolla base adatta a mille varianti e può andare bene anche come base per una crostata croccante (e in questo caso potete anche diminuire la dose di malto data la presenza della marmellata).

Ultima nota: non fatevi problemi ad adattare la ricetta a seconda del dolcificante che avete in casa.. ho già provato con altri malti, succo concentrato di mela, sciroppo d’agave, sciroppo d’acero, miele..
Lo stesso discorso vale per il liquido: se preferite usate qualche tipo di latte, o succo, o tisana..

Con questa ricettina molto inglesizzante vi saluto: mi attende un fine settimana a Londra per conoscere un principito molto speciale (oltre che a incontrare degli amici preziosi)!

Biscotti di frolla leggera

Ingredienti:

25 gr di farina di mais fioretto
100 gr di farina 0
1 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiai di malto di riso
25 gr di olio evo
acqua q.b.

a piacere:

scorza grattuggiata di agrumi
un cucchiaio di cacao e un cucchiaio di crema di nocciole al 100%

Miscelare tra loro gli ingredienti asciutti. Aggiungere a filo l’olio continuando a mescolare con una forchetta in modo da ottenere un composto granuloso.

Versare poi anche il malto e l’acqua necessaria ad ottenere un impasto lavorabile ma abbastanza morbido.

Lasciar riposare per 20-30 minuti in frigo ben chiuso in un contenitore ermetico in modo che non si secchi.

Passato il tempo di riposo infarinare il piano di lavoro e stendere una sfoglia di circa 3-4 mm formando i biscotti a piacere. Nel frattempo preriscaldare il forno a 180°.

Disporre i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno e cuocere fino a leggera doratura.

I biscotti diventeranno croccanti una volta raffreddati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, biscotti, dolci, ricette base, vegan. Contrassegna il permalink.

32 risposte a Biscotti di frolla leggera

  1. bianca ha detto:

    che bellisssssimi *w* ma quanti te ne vengono?

  2. Herbi ha detto:

    sono meravigliosi e sani! e soprattutto ti invidio. no, non per la borsa… per lo stampa biscotti!! che sfizio!
    buon fine settimana londinese 🙂

  3. Daria ha detto:

    Ti invidio proprio le forme e gli stampini… bellissimi!
    Questi biscottini li provo sicuramente… versione cioccolatosa come piace ad Alice: saranno un ottimo accompagnamento al regalo per il papà…

    • xcesca ha detto:

      hehe, quando ho preso lo stampino ho proprio pensato che era perfetto per dei regalini personalizzati!
      Non vedo l’ora di vedere l’opera-regalo terminata per il papà! Lunedì è pure il compleanno del mio!

  4. Arianna ha detto:

    Anch’io faccio sempre fatica a trovare dei biscotti decenti e infatti dopo aver letto mille etichette non compro niente e me li faccio in casa!!! La tua ricetta mi ispira davvero tanto, sembrano buonissimi!!! La provo presto, anzi prestissimo!!!!

  5. Sissa ha detto:

    Anche io sono molto golosa e tra i miei preferiti sono quelli simil digestive o ai fiocchi d’avena, insomma! Questa ricetta è sicuramente da testare, mi sembra che l’impasto abbia una buona resa.
    Buon week end, …..non oso immaginare gli acquisti foodbloggheschi :))))))
    Bacio,
    Sissa

  6. Marianna ha detto:

    In giro è quasi impossibile reperire biscotti decorosi, in effetti si fa fatica anche nei negozi di prodotti bio, finisco sempre per leggere qualcosa che mi fa storcere il naso. E poi è così bello farsi i biscotti in casa, una gran soddisfazione e ci metti quello che più ti va a genio! Mi segno questi e li provo di sicuro, anche io uso nei frollini l’olio e.v.o. (alternandolo a quello di girasole, a seconda della quantità necessaria) e questa ricetta mi ispira con la sua semplicità.
    Buon week end 🙂

  7. feelfreeglutenfree ha detto:

    Questi, in versione gluten free, li proverò sicuramente per la gioia di mio marito. Grazie!!!! Ti dirò i risultati…

  8. Cesca*QB ha detto:

    Che dire…biscotti bellissimi e sanissimi, many compliments…e dopo questa sviolinata…che invidia per Londraaaaaaa ;-))) d*i*v*e*r*t*i*t*i*!

  9. Katy ha detto:

    Biscotti meravigliosi!
    Buon fine settimana londinese!!!!
    Ma lo stampino di Brigitte dove l’hai preso? io non riesco a trovarlo 😦
    Divertiti un sacco!!!!

    • Francy ha detto:

      Ciao Katy a Bologna lo vendono all’enologia Pezzoli in via Santo Stefano7 e costa 15 euro, molto più conveniente che su internet!!!

  10. donatella ha detto:

    buon fine settimana, innanzi tutto! e salutami Londra, dille che mi manca da impazzire!
    ora veniamo alla frolla leggera, fantastica e doppiamente gustosa! posso mangiare tutti e due i biscottini???

  11. xcesca ha detto:

    grazie a tutte!
    Il fine settimana è stato breve, intenso e pieno di emozioni, ho incontrato amici speciali e conosciuto persone nuove.. meglio di così!
    @sissa: nessun acquisto foodbolggesco per mancanza totale di tempo.. non è facile quando ci si muove in un gruppo di una decina di persone, per di più la maggior parte latino-americani 😉
    @feelfreeglutenfree: sono proprio curiosa di sapere come li fai senza glutine! è un campo nuovo per me!
    @katy: lo stampino l’ho preso qui http://www.plurimix-point.it/modules/scheda.cfm?id=1060 è proprio una bella chicca 😉
    @donatella: serviti pure!

  12. notedicucina ha detto:

    Sembrano finti, da quanto sono perfetti! Lo stampino ha fatto un egregio lavoro, ma il merito va sicuramente alle mani della “mamma” di queste meraviglie :-).

  13. ricetteveg.com ha detto:

    perfetti per i miei tea con biscotti mngiati 2a2 eheh 🙂 nicole

  14. Mimì ha detto:

    Bellissimi e sanissimi, mi piace anche lo stampo grazie al quale hai potuto scrivere l’ingrediente principe del biscottino 🙂
    Sfiziosissimi!!!!

  15. Zucchero D'Uva ha detto:

    che begli stampini!

  16. neofrieda79 ha detto:

    Blog bellissimo e molto aggraziato, complimenti!

  17. Cinzia T. ha detto:

    ciaoooo!!! i tuoi meravigliosi biscotti sono finiti sul mio blog…!!
    grazie per questa meravigliosa ricetta…!!

  18. Roberta ha detto:

    Ciap ti seguo anche su FB e sei fantastica!una domanda:ma se uso altri dolcificanti devo cambiare anche le dosi? Miele, succo concentrato mela, succo agave o malti hanno potere dolcificante diverso…quindi supoongo vada ritarata tutta la ricetta..o sbaglio? Grazie 10000.Roby

    • xcesca ha detto:

      Ciao Roberta, che gentile che sei, grazie!
      La dose dipende molto dal livello di dolce che vuoi, secondo me se usi questa frolla per una crostata non è necessario usare molto dolcificante e basta poco malto perchè già la marmellata dona molta dolcezza. Se invece vuoi fare dei biscotti miele (anche se varia molto da tipo a tipo) e succo d’agave sono più dolci, poi c’è il succo concentrato di mela ed infine i malti (quello d’orzo è quello meno dolce).
      Io vado sempre molto ad occhio, ma una volta aggiunto olio e dolcificante è l’acqua che ti aiuterà ad ottenere la giusta consistenza.
      Spero di essere stata chiara!
      PS: il dolce è molto soggettivo, dipende molto da come si è abituati, questi biscotti non sono molto dolci rispetto a quelli normalmente in commercio 🙂

      • Roberta ha detto:

        Grazie x la celerità della risposta! Noi siamo abituati a non usare zucchero quindi ce ne basta poco! Di solito uso malto di orzo o sciroppo agave o Dolcedi però ho sempre l’impressione che la cottura elimini gran parte del sapore dolce dell’impasto che invece “a crudo” sembra essere forse fin troppo dolce x le mie papille!mi è capitato soprattutto con lo sciroppo di agave! Grazie ancora dei preziosi consigli…baci e dolce notte

  19. Daniela ha detto:

    Ciao! Ho letto per caso questa ricetta, cercavo ricette per fare biscotti sani al mio bimbo di 18 mesi! Ma essendo una novellina mi chiedevo: dove trovo il malto di riso?
    Non ti chiedo ovviamente i negozi nello specifico (abito in sardegna) ma se li trovo in qualche negozio bio o altro… mi sarò spiegata???
    Grazie mille in anticipo! 😀

    • xcesca ha detto:

      Ciao Daniela!
      Il malto di riso (o se non lo trovi puoi optare per sciroppo di riso, malto/sciroppo di mais, malto/sciroppo di grano) lo trovi nei negozi di alimentazione bio e si presenta come una specie di miele.
      Non dovresti avere difficoltà a trovarlo.
      Buoni esperimenti, spero piacciano al tuo bimbo! 🙂

  20. Pingback: Biscotti al muesli per Salutiamoci! | la tana del riccio

  21. Pingback: Dolcini per allietare il weekend | la cucina ribelle

  22. Pingback: Tartellette al limone e frutta | la tana del riccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...