Cupcake orzo e birra

Come annunciato nel post precedente, oggi pubblico un dolcetto a base di birra che era un po’ che avevo in mente ma che non avevo ancora provato a fare fino alla settimana scorsa.

Spesso mi capita di avere in mente una ricetta, comprare gli ingredienti e poi tra una cosa e l’altra passano vari mesi prima che mi metta all’opera.. così nella mia dispensa c’è di tutto: farina di segale, fichi secchi, bulgur, farina d’avena, ceci, mais e malto d’orzo. Di solito a quest’ultimo ingrediente preferisco il malto di riso, dal sapore più delicato, perché più adatto a dolcificare senza alterare il gusto, ma dato che avevo in mente un dolcetto alla birra, allora volevo riprendere gli ingredienti della birra stessa!

I cupcake mi hanno sempre lasciata a bocca aperta per quanto carini e particolari, ma tutte le volte che mi sono arrischiata a leggere gli ingredienti sono sempre rimasta delusa e allibita, soprattutto per quanto riguarda i burrosissimi “frosty”.. ma nella mia ricerca ho pensato che non è poi così impossibile inventarsi qualcosa di alternativo, buono e sano.
E ancora una volta la scelta è ricaduta sul buonissimo yogurt colato!

Io per golosità non ho aspettato che fosse molto compatto e quindi il mio frosty è risultato abbastanza cremoso, ma avevo la possibilità di guarnirli subito prima di mangiarli e quindi non c’è stato nessun problema, vedete voi la consistenza che preferite.

Il risultato sono stati degli ottimi muffin da colazione dal sapore di orzo, arricchiti, per farlo diventare un bel dolcetto da fine pasto, con un “frosty” leggero e profumato.

Cupcake orzo e birra

Ingredienti per 6 cupcake:

50 gr di farina di riso
50 gr di farina di farro integrale
50 gr di farina di manitoba
2 cucchiaini di orzo solubile
mezza bustina di cremor tartaro
30 gr di olio evo
50 gr di birra autoprodotta
50 gr di latte di riso
75 gr di malto di riso

per il “frosty”:

800 gr di yogurt di soia
3 cucchiai di malto di orzo

Per il frosty mettere a colare per una notte lo yogurt, poi mescolarlo brevemente con il malto d’orzo in modo da ottenere un effetto variegato.

Miscelare tra loro le farine con l’orzo solubile e il cremor tartaro. In un altro recipiente emulsionare olio, latte e malto finché quest’ultimo non sarà sciolto. Unire anche la birra, mescolare, e infine versare gli ingredienti liquidi in quelli secchi amalgamando il tutto ma mescolando il meno possibile (il composto non deve risultare troppo omogeneo).

Versare l’impasto in stampini da muffin e cuocere in forno preriscaldato a 180°.

Una volta raffreddati, guarnire i muffin con il frosty usando una sac a poche e servire subito.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dolci, dolci monoporzione, vegan e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Cupcake orzo e birra

  1. Cesca*QB ha detto:

    Ho avuto un mancamento tanto si capisce che è bello dalla foto O_O

  2. donatella ha detto:

    uh, sì mi succede di continuo di combinare queste cose con degli ingredienti! attendono in dispensa pazienti.. però se il risultato è come questo tuo.. beh, che aspettino! davvero curiosa questa ricetta, mi stimola proprio! bravissima, molto innovativa!

    • xcesca ha detto:

      grazie donatella!
      proprio ieri mi si è aperta nel mobiletto una busta di farina di segale che aspettava da tempo.. segno che vuole essere usata al più presto?? 😉

  3. Herbs ha detto:

    anche a me capita molto spesso di dire ‘prendo questo ingrediente, così quando posso faccio quella ricetta che ho visto.. che ho pensato..’
    e così ho la dispensa piena di mille ingredienti 🙂 non sei sola!
    il tuo cupcake è bellissimo, come dire di no a cotanta bontà!?

  4. Katy ha detto:

    Anche la mia dispensa trabocca; a volte, a malincuore, penso che non mi basterà la vita intera per provare tutte le ricette che vorrei…sgrunt!
    Questi cupcakes sono splendidi e anch’io sono come te…rimango incantata a guardarli, ma poi al pensiero di tutto quel burro/margarina e coloranti chimici desisto.
    Lo yogurt colato è proprio un’idea fantastica 🙂

  5. xcesca ha detto:

    mi consolo a non essere l’unica con la dispensa (il mobiletto nel caso della mia mini-cucina) traboccante di ingredienti in attesa di una ricetta tutta dedicata a loro! Ma forse e` anche per questo che siamo food/bloggers 😉
    @herbs: grazie! provali quando vi autoprodurrete la birra! 🙂
    @katy: in effetti anch’io ho una lista infinita di ricette da provare! brava ad aver sottolineato che molto spesso anche dolci vegani non sono per niente sani.. e la margarina non e` tanto meglio del burro in quanto a salute!

  6. ravanellocurioso ha detto:

    ma che bellezza meravigliosa! anche questa ricettina è da segnare e fare al più presto! adoro le coperture per i muffin! ;-DDD

    • xcesca ha detto:

      grazie! pensa che io quasi svenivo a vedere i tuo muffin al cioccolato con quella fantastica cremina rosa shocking e i chicchi di melograno! le coperture iper grassose e zuccherose non servono, e il risultato non ne risente in estetica, basta solo un po’ d’inventiva! 😀

  7. Arianna ha detto:

    Fantastici questi cuocakes!!!

  8. Chiara Volani ha detto:

    Come si fa lo yoghurt colato?

  9. xcesca ha detto:

    @arianna: graziee!
    @chiara: è praticamente yogurt greco di soia: https://latanadelriccio.wordpress.com/2011/11/26/yogurt-greco-locale-senza/ provalo, sono sicura che ci piacerà un sacco!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...