Trancio radicchio e pinoli

Dopo una giornata passata a spasso a respirare aria buona e chiacchierare con altrettanto buoni amici, si accumula un po’ di freddo.. e allora c’è anche la scusa per accendere il forno.. beh, io non faccio molto testo dato che sono capace di accenderlo anche a ferragosto per cuocere il pane..

Ad ogni modo questa torta salata l’ho fatta già tre volte.. la prima volta è stata una prova da portare ad una cena, è stata apprezzata e per fortuna mi ero segnata le dosi.. la volta successiva avevo preparato l’impasto in anticipo e messo in freezer, peccato che al momento di usarlo ho sbagliato a prendere la sfoglia dal freezer e non avevo utilizzato questa al grano saraceno ma una più semplice. La terza volta l’impasto era giusto e c’era pure abbastanza luce per fare la foto, peccato che tirandola fuori dallo stampo mi si è rotta.. era comunque molto buona ma sono riuscita a pelo a salvare una fetta integra per scattare la foto!

E finalmente posso postare la ricetta..

Aggiornamento a febbraio 2014:
Con questa ricetta partecipo a Salutiamoci! di questo mese con il radicchio rosso, ospitato da Lucrezia di Peanut in Cookingland.

Trancio radicchio e pinoli

Ingredienti per uno stampo da plumcake:

50 gr di farina di mandorle
10 gr di lievito in scaglie
25 gr di farina integrale di grano saraceno
75 gr di semola di grano duro
150 gr di farina semintegrale
5 gr di sale fino integrale
1 cucchiaino di bicarbonato
70 gr di olio evo
vino bianco q.b.

per la besciamella:

1 cucchiaio di  olio evo
1 cucchiaio di farina semintegrale
200 ml di latte di soia
1 cucchiaio di lievito in scaglie
sale integrale, pepe e noce moscata

per il ripieno:

1 piccolo porro
1 piccola testa di radicchio rosso
olio evo
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di lievito in scaglie

Mescolare tra loro le farine con lievito in scaglie, sale e bicarbonato, aggiungere a filo l’olio evo continuando a mescolare con una forchetta in modo da creare un composto di briciole. Aggiungere vino bianco (o acqua) sufficiente per formare un impasto compatto e lasciarlo riposare in frigo per una trentina di minuti.

Nel frattempo preparare la besciamella con le dosi indicate: rosolare brevemente la farina nell’olio, versare il latte tutto d’un colpo e continuare a mescolare affinché si sciolgano tutti i grumi. Salare e continuare la cottura finché non si sarà addensata. Spegnere il fuoco e incorporare il lievito in scaglie, il pepe e la noce moscata.

In una padella ampia far appassire il porro tagliato sottile con olio evo e poca acqua. Tagliare il radicchio a striscioline sottili e lasciarlo a bagno 5 minuti in acqua fredda perché perda l’amaro. Scolarlo bene ed aggiungerlo al porro in padella lasciando stufare per qualche minuto.

Foderare uno stampo da plumcake con l’impasto steso ad uno spessore di 4-5 mm. Amalgamare bene il radicchio alla besciamella e versare il composto ottenuto sulla pasta brisee. Spolverare con il lievito in scaglie e cospargere con i pinoli.

Cuocere nel forno preriscaldato a 180° finché l’impasto non è ben cotto e si è formata una crosticina sul radicchio. Servire tiepida.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in antipasti, finger food, progetti, salutiamoci!, vegan e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Trancio radicchio e pinoli

  1. Daria ha detto:

    Mmmm, ma che ricettine belle che metti! Mi segno anche questa! Grazie!

  2. donatella ha detto:

    ma che bontà! interessante l’impasto, molto particolare e sembra anche gustoso! e poi il ripieno ha tutte cose che mi piacciono tantissimo! brava e meno male che sei riuscita a fare la foto!!!

  3. ravanellocurioso ha detto:

    che impasto ghiotto! da fare subitissimo!

  4. Herbs ha detto:

    immagino già il contrasto tra il dolce del porro e dei pinoli e l’amarognolo del radicchio. e poi che buono deve essere l’impasto con tutte queste farine preziose?
    grazie per aver condiviso!!

  5. xcesca ha detto:

    grazie a tutte! in effetti l’impasto è saporito e friabile.. la definirei una torta salata rustica.. sono proprio contenta che vi sia piaciuta!

  6. Chiara ha detto:

    Buonooooo! Da provare al più presto!!

  7. notedicucina ha detto:

    Ma che begli accostamenti di sapore! La farina di mandorle nell’impasto è un’idea meravigliosa… Da provare subitissimamente!!!

  8. Sissa ha detto:

    Io di solito faccio la sfoglia classica farina, olio, acqua e aceto non a cambio perchè è infallibile ma questa proprio mi stuzzica..
    Notte,
    Sissa

  9. xcesca ha detto:

    @chiara: graziee!
    @notedicucina: se non avete in casa la farina di mandorle vanno benissimo mandorle bianche tritate anche al coltello! Ve lo dico perchè io in realtà ho fatto così 😉
    @sissa: avevo letto di mettere un po’ di aceto nell’impasto ma non ho mai provato.. che effetto dà? io la sfoglia non la uso molto ma di solito la faccio classica pure io.. questa è nata per dare un sapore più rustico e particolare, ma sempre dai rimasugli di farina che avevo in casa 🙂

  10. Claudia ha detto:

    mi viene voglia di buttare il bimby! 😉

    • xcesca ha detto:

      scherzi? sai che bene che ti viene la farina di mandorle con il bimby? per non parlare di quanto si risparmia magari facendosi anche altre farine partendo dai chicchi, o preparandosi la crema di nocciole o.. quando si ha da correre dietro a un leoncino che comincia a gattonare 😉

  11. Pingback: Salutiamoci: mangiare bene per stare bene – radicchio | la tana del riccio

  12. Peanut ha detto:

    u-g-u-a-l-e alla mia ‘nnaggia! a sto punto non so nemmeno se postarla :\ bona però! 😉

  13. Pingback: Cuor di Radicchio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...