Rose di pasta al farro ripiene ai carciofi

Finalmente è arrivato il fine settimana! Ed è arrivato anche M’illumino di meno! In giro per i blog che di solito frequento non ho trovato tante ricettine a basso impatto, ma molto probabilmente, e giustamente, per una volta c’è qualche pc spento in più..

Ad ogni modo, dopo una giornata molto intensa, avevo bisogno di dedicare un po’ di tempo al mio blog, e dare il mio piccolo contributo con una ricettina.

Ma prima riporto qui il decalogo di M’illumino di meno:

1. spegnere le luci quando non servono
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

In questi giorni ho ripreso fuori la mia fedele bici che avevo abbandonato causa freddo eccessivo.. un po’ perché le giornate cominciano ad essere più tiepide, e un po’ semplicemente perché la macchina mi ha piantata in asso..
Anche se cerchiamo di non essere troppo impattanti con il nostro stile di vita c’è davvero sempre da imparare e talvolta devo ammettere che siamo “comodi”.
Oggi la mia giornata è stata abbastanza pesante per la Terra dato che sono andata con lo snowboard sebbene non condivida per niente la scelta di produrre neve artificiale quando poi manca l’acqua per i nostri campi.. ma trattandosi di lavoro non potevo farci molto!

Ma veniamo alla ricetta: ho usato tutti ingredienti bio, le farine prese con il GAS e i carciofi dal contadino.. non si tratta di una ricetta rapidissima, sebbene sia un formato sicuramente più rapido rispetto alle mezzelune, ma il grosso del lavoro è manuale, mentre le cotture sono molto rapide. E oggi non si parlava di risparmiare sulle nostre di energie, anzi, di metterle in moto!

Il formato l’ho preso da Felicia di Veganblog, che a sua volta l’aveva preso da qualcun altro.. insomma, è una pasta ripiena che fa il suo effetto, io l’ho messa in due mini cocotte monoporzione.

Volendo si potrebbe passare il tutto in forno, ma per una volta lo lasciamo spento e ce la gustiamo così, con tutta la cremosità della besciamella. Ultima cosa: dato che avevo già le mani in pasta in realtà ho usato più farina di quella indicata (sempre metà semola e metà integrale di farro) e ho fatto delle reginette.

Ma ora veniamo alla ricetta, dopodiché per sta sera spengo il pc e mi dedico ad un bel libro.

Rose di pasta al farro ripiene ai carciofi

Ingredienti per 2 porzioni:

50 gr di farina integrale di farro
50 gr di semola di grano duro
1 pizzico di sale
25-30 gr di acqua tiepida

per il ripieno:

2 carciofi
sale, pepe, noce moscata, vaniglia

per la besciamella:

1 cucchiaio di farina
1 cucchiaio di olio evo
200 ml di latte di soia
1 cucchiaio di lievito in scaglie
sale e noce moscata

Cuocere in pentola a pressione i carciofi con due dita di acqua per 8 minuti. Una volta stiepiditi prelevare tutta la polpa da ogni foglia con l’aiuto di un cucchiaino.
Unire sale, pepe, noce moscata e vaniglia e schiacciare il tutto con una forchetta.

Miscelare tra loro le farine con il sale e impastare molto bene con l’acqua. Lasciar riposare l’impasto per 10 minuti dopodiché stendere due sfoglie di circa 10×50 cm. Al centro di ogni sfoglia mettere una striscia di ripieno, ripiegare in due sul lato lungo, sigillare e rifinire i bordi con la rotella dentellata.

Formare le rose arrotolando la striscia ripiena ottenuta.

Preparare la besciamella: rosolare brevemente la farina nell’olio, versare il latte tutto d’un colpo e continuare a mescolare affinché si sciolgano tutti i grumi. Salare e continuare la cottura finché non si sarà addensata. Spegnere il fuoco e incorporare il lievito in scaglie e la noce moscata.

Portare ad ebollizione abbondante acqua salata e tuffare le rose ben distanziate per 5 minuti.

Prelevare molto delicatamente le rose e disporle in cocottine monoporzione. Versare sopra la besciamella e volendo altro lievito in scaglie e noce moscata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pasta fresca, primi, vegan e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Rose di pasta al farro ripiene ai carciofi

  1. Herbs ha detto:

    wow che invitante questa rosa ripiena! l’ho vista fare anche da qualcuno sul gambero rosso, ma se non ricordo male c’è finito dentro un povero pesce.. invece questi carciofi devono essere gustosissimi!
    ieri abbiamo cenato a lume di candela, per il ‘m’illumino di meno’! che bellezza, bisognerebbe farlo almeno un venerdì a settimana!

  2. notedicucina ha detto:

    Ma che goduria! Stefano, poi, è un carciofo-dipendente, si sta leccando i baffi :-). Anche noi siamo fan di “M’illumino di meno”. Ce ne fossero di più, di iniziative così…

    • xcesca ha detto:

      grazie! in effetti servirebbero tutti i mesi iniziative così che ci ricordano di prenderci cura del nostro pianeta.. potrebbero fare un impegno su cui concentrarsi per un mese all’anno.. 🙂

  3. ravanellocurioso ha detto:

    gulp! che belle! e che buone che devono essere ;-D

    • xcesca ha detto:

      grazie! e sono pure più veloci da fare rispetto ad altra pasta ripiena.. la vedo fattibile anche per una cena con numerosi invitati, magari preparandole in anticipo e passandole in forno all’ultimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...