7 cereali per 7 giorni – martedì: l’orzo

Martedì, giorno dell’orzo, e continua il progetto 7 cereali per 7 giorni!

Il sottovalutato orzo è un altro cereale molto digeribile, e inoltre, assieme all’avena, è quello con indice glicemico più basso. Sempre sul mio libro leggo che è ricco di magnesio, fosforo e potassio, oltre a contenere vitamine (A, E, B1, B3, B12) e proteine.

Sembra essere anche il primo cereale con cui è stato prodotto il pane (azzimo) ma vi sconsiglio vivamente di provare ad usare la sua farina per pani lievitati perché purtroppo ho provato sulla mia pelle che non è decisamente adatto (il pane non stava insieme, si sgretolava e lievitava male).

Ma veniamo agli ingredienti della ricetta.. i topinambur credo di averli sentiti nominare  per la prima volta in rete.. poi dalla cognata piemontese ho scoperto che si tratta dei tuberi dei fiori gialli che crescono nelle nostre campagne.. così sono andata alla ricerca! Certo, quelli che ho trovato, essendo selvatici, erano davvero piccoli, ma vuoi mettere la soddisfazione di cucinare qualcosa raccolto con le tue mani? Comunque devo ammettere che ho dovuto armarmi di parecchia pazienza per pulirli tutti!

Poi tempo fa stavo pensando a come avrei potuto usare la vaniglia (quella vera eh, la polverina estratta dalle bacche di vaniglia color marrone scuro) per pietanze salate, così ho fatto un semplice test.. l’ho fatta annusare al moroso senza dirgli di cosa si trattasse e chiedendogli a cosa l’avrebbe abbinata. La risposta è stata: ai carciofi! Dato che carciofi e topinambur hanno un gusto simile ho pensato a questa accoppiata.

In questo caso ho preferito usare l’orzo perlato perché, trattandosi di un orzotto, avrebbe reso il tutto più morbido, ma data la cremosità dei topinambur cotti credo che il risultato con l’orzo mondo non sarebbe poi tanto male!

Anche in questo caso per diminuire i tempi di cottura potete anche mettere a bagno il cereale per qualche ora, ma io non l’ho fatto per far si che si insaporisse meglio. L’ammollo è particolarmente necessario per i cereali integrali, sia perché siano minori i tempi di cottura, ma anche per eliminare i fitati, che altrimenti ridurrebbero l’assorbimento del ferro vegetale.

E già che ci sono una piccola nota sul ferro: per permettere un maggiore assorbimento è sufficiente abbinare cibi che ne sono ricchi con la vitamina C.. e qui non intendo vari integratori o pastigliette, ma un bicchiere di acqua e limone, piuttosto che un po’ di arancia o un kiwi a fine pasto! Inoltre basta evitare i cibi che ne ostacolano l’assorbimento, e qui non è il caso di incriminare solo i cereali integrali dato che anche latticini, caffè, cioccolata, vino e tè hanno questo inconveniente.

Orzotto topinambur e vaniglia

Ingredienti per 2 persone:

160 gr di orzo perlato
1 scalogno
4 pugni di topinambur
brodo vegetale
un cucchiaino raso di vaniglia in polvere
2 cucchiaini di olio evo

In una pentola scaldare un cucchiaino di olio evo con lo scalogno tritato, aggiungendo poca acqua se necessario.

Nel frattempo pelare i topinambur e tagliarli a pezzettini piuttosto piccoli. Aggiungerli allo scalogno e rigirare qualche minuto prima di versare un bicchiere d’acqua. Lasciare stufare, coperto, finché il tutto non sarà cotto, aggiungendo poca acqua se necessario.

In un’altra pentola tostare leggermente l’orzo con l’altro cucchiaino di olio e quando inizia a diventare trasparente aggiungere i topinambur, rigirare brevemente e versare il brodo bollente come per un normale risotto, ma coprendo con un coperchio. Saranno necessari 35-40 minuti per la cottura del cereale.

Cinque minuti prima di spegnere il fuoco aggiungere anche la vaniglia, rigirare e lasciar insaporire.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 7 cereali per 7 giorni, cereali, primi, progetti, vegan e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a 7 cereali per 7 giorni – martedì: l’orzo

  1. Katy ha detto:

    Ciao! 🙂
    Grazie mille per la capatina sul mio blog! Ho letto del tuo progetto sui cereali…senza saperne nulla, anch’io tempo fa mi ero fatta una tabella settimanale con cereali sempre diversi…ma non l’ho mai portata a compimento! 😦
    Però mi hai proprio incuriosita e credo che presto andrò a comprarmi una bel sacchetto d’orzo, che secondo me con la vaniglia deve proprio essere un cibo coccola…bellissima ricetta! 🙂
    Un abbraccio,
    Katy

    • xcesca ha detto:

      Grazie mille Katy! Vedrai che basta un po’ di organizzazione e si riesce a fare tutto.. spesso quando cuocio i cereali integrali ne faccio una o due porzioni in più eventualmente da mettere in freezer per quando sono di corsa.
      Anche per me è stato un abbinamento nuovo, e mi è proprio piaciuto!
      Complimenti per il tuo blog, è proprio bello!
      A presto,
      ltdr

  2. MastroBirraio ha detto:

    Ma con l’orzo non si fa anche la birra?

  3. Pingback: Progetto 7 cereali per 7 giorni | la tana del riccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...