Bottoncini alle patate americane e latte d’avena

L’altro giorno ho comprato un paio di patate americane.. perché l’ultima volta le avevo mangiate penso 15 anni fa, perché se sanno un po’ di castagne non potevano che piacermi, perché mi aveva incuriosito vederle a Barcelona vendute cotte nelle braci..

Il gusto in effetti è proprio buono, ma a mangiarle così semplicemente bollite devo ammettere che ingosano parecchio.. e poi mi è venuta un’illuminazione: così dolci devono essere proprio buone nel pane, magari fatto a bottoncini e ingentilito con del latte di avena!

Così mi sono messa all’opera.. le farine sono le solite biologiche che prendo con il GAS, fatte con cereali italiani, le patate, sebbene di nome siano americane, sono da coltivazione nazionale pure quelle, il sale è siciliano e integrale, il latte è fatto con avena italiana, l’olio è extravergine è pure quello del GAS e il malto è bio.

Probabilmente fatti con solo farina raffinata sarebbero venuti ancora più morbidi, ma a mio giudizio meno saporiti e poi vi assicuro che già così sono morbidissimi.. ormai l’avrete capito che a me la farina troppo raffinata non piace!

Con queste dosi vengono 16 bottoncini abbastanza grandi, diciamo di 10 cm di diametro, ma facendone di più e più piccoli (magari messi ben distanziati in due teglie anziché una sola) potrebbero essere perfetti per essere farciti per un aperitivo o una merenda.

Con questa ricetta vorrei partecipare alla bellissima iniziativa Posta l’Impasto di Comunità del cibo – Pasta Madre.. in pratica una raccolta di ricette con l’unico requisito che siano prodotte con la pasta madre.. ma con la preferenza per ingredienti biologici, locali, integrali e a filiera corta.. chissà se gli piacerà..

Bottoncini alle patate americane e latte d’avena

Ingredienti per 16 bottoncini:

150 gr di pasta madre
250 gr farina 0
250 gr farina integrale
150 gr di patate americane lesse (circa una patata)
300 gr latte di avena
1 cucchiaino di malto di riso
1 cucchiaino di sale integrale
20 gr di olio evo
semi di sesamo e papavero
1 cucchiaio aggiuntivo di malto di riso
1 cucchiaio di acqua

Schiacciare la patata americana quando è ancora calda con lo schiaccia patate ed aspettare che stiepidisca.

Mescolare tra loro la patate con il latte, il malto e la pasta madre, dopodiché aggiungere le farine ed impastare molto bene.
Lasciar lievitare in un luogo tiepido fino almeno al raddoppio.

Riprendere l’impasto, aggiungere anche il sale e l’olio e impastare almeno 10 minuti. Formare 16 palline più o meno della stessa dimensione e disporle ben distanziate sulla placca del forno infarinata.
Mettere a lievitare nel forno spento con una tazza di acqua bollente in modo che si crei un ambiente caldo e umido.

Dopo circa 4-5 ore i bottoncini dovrebbero essere pronti per la cottura. Scaldare il forno a 200° e nel frattempo spennellare i panini con un’emulsione di malto e acqua e spolverare con i semi.

Cuocere per 20 minuti circa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in finger food, lievitati, pane, vegan e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Bottoncini alle patate americane e latte d’avena

  1. Herbs ha detto:

    sono molto belli questi bottoncini… ahimè, credo che siano pure assai buoni!
    io le patate americane le mangio anche fatte a bastoncini e fritte… sono un po’ pesanti, però. sicuramente nei tuoi paninetti sono perfette.complimenti per l’idea!

  2. Daria ha detto:

    Ciao Francesca, arrivo qui dal blog della comunità del cibo pasta madre: bellissima idea questi panini con la patata dolce, te li copierò sicuramente! Tra l’altro condivido appieno le considerazioni che fai rispetto alla farina troppo raffinata e all’uso di prodotti locali a filiera corta, infatti anch’io faccio parte di un gruppo di acquisto e panifico quasi solo con farine integrali o semintegrali. Passerò a trovarti spesso!
    Daria

  3. xcesca ha detto:

    Herbs, nel mio salotto con mini angolo cottura non mi fido a fare fritto, ma immagino siano buone! 😉
    Daria, grazie mille! Ho appena fatto un giro sul tuo blog, mi sembra che abbiamo parecchie idee in comune.. mi piace mi piace! A presto!

  4. Nadir ha detto:

    Le adoro le batate! se non vuoi farle fritte, puoi tagliarle a rondelle sottili, condirle appena con un filo d’olio e sale fino, mischiandole perché sia ben distribuito e poi infornarle a 200 °C (o anche più) per 15 minuti, vengono croccanti e golose 🙂
    I tuoi paninetti li proverò, visto che ho sia le batate che la Pasta Madre da rinfrescare.

  5. ravanellocurioso ha detto:

    stupendi bottoncini … … sono da provare al più presto!

  6. sarafly77 ha detto:

    ciao! ho provato a fare questa tua ricetta con delle varianti … vorrei raccontarti come ho fatto, ma temo che sarebbe davvero troppo lungo spiegarti il tutto in un “commento” … se vuoi posso mandarti una email e ti racconto … ma non so il tuo indirizzo e qui nel blog nn lo trovo …come faccio? un bacione e grazie!

  7. xcesca ha detto:

    @ravanello: con calma arrivo.. grazie!! 😉
    @sarafly77: wow! ti scrivo subito una mail in privato, sono proprio curiosa! grazie mille! allora ci sentiamo presto!

  8. Pingback: Pane morbido al succo di carota | la tana del riccio

  9. Pingback: Colomba cocco-ciocco | la tana del riccio

  10. Pingback: Burger di azuki | la tana del riccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...