Quasi estratto di mela e spinaci per Salutiamoci!

Due post in due giorni?? Queste cose non si vedevano da secoli nella tana del riccio!

Sebbene il tempo sia pochissimo e il lavoro tanto, trovo l’occasione di scrivere prima di tutto per il fatto che aprile è agli sgoccioli e ci tenevo a pubblicare un’ultima ricetta spinaciosa e poi perchè il moroso sarà lontano da casa per due settimane per la riabilitazione e quindi sola soletta mi prendo il tempo.

Chiamarla ricetta è forse un azzardo visto che le ultime postate sono davvero easy, ma ci tenevo a condividere con voi una genialata di MissVanilla per ottenere un estratto senza estrattore. Devo ammettere che l’elettrodomestico in questione mi in curiosisce, ma sono molti i “lolli” in lista di attesa e temo che la difficoltà nella pulizia mi farebbe desistere dall’utilizzarlo tutti i giorni, sempre di corsa come sono.

Tra l’altro sono dell’idea che l’importante è consumare una grande quantità di frutta e verdura, e in questo me la cavo piuttosto bene.

Sono capitata per caso sul post in questione e, anche questa volta prendendo spunto dai fantastici spinaci che mi ha portato mia mamma, ho voluto fare una prova. Io non ho un frullatore iper-mega-super, ma diciamo che ho un minipimer di tutto rispetto (acquisto azzeccatissimo) che, con l’aggiunta di pochissima acqua riesce a frullare bene e in poco tempo. L’importante infatti è non surriscaldare ed ossidare la frutta e la verdura.

A dir la verità non mi farei grossi problemi a bere il tutto senza filtraggio, ma passato attraverso un tessuto molto sottile (lavato con sola acqua!) è molto molto gradevole.

Ecco, proprio oggi ho finito l’ultimo pugnettino di spinaci in questo modo.. anche questa ricetta-non-ricetta va a Neofrieda del blog Passato tra le mani che questo mese ospita Salutiamoci!

Quasi estratto di mela e spinaci

Ingredienti per una persona:

2 mele bio
un pugno di spinaci
pochissima acqua (se necessario)

Lavare la mela e tagliarla a fettine sottili con la buccia. Lavare anche gli spinaci. Frullare con un frullatore potente mela e spinaci per il tempo necessario a liquefare il tutto, eventualmente aggiungere poca acqua fredda).
Fare attenzione a non surriscaldare  il tutto.

Fissare un tessuto sottile sui bordi di un contenitore con delle mollette ed utilizzarlo per filtrare il composto.
Inizialmente aiutare l’azione di filtraggio con un cucchiaio, poi procedere spremendo molto bene il tessuto.

Consumare immediatamente.

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in autoproduzione, bevande, crudo, progetti, ricette base, salutiamoci!, senza glutine, vegan, verdure e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Quasi estratto di mela e spinaci per Salutiamoci!

  1. neofrieda79 ha detto:

    Sai che anch’io uso spesso questo metodo? Amo tutto ciò che è cucina..permaculturale! Grazie dell’articolo, sono sicura che piacerà a molti!

  2. Pingback: Salutiamoci in aprile: gli spinaci! | Passato tra le mani

  3. ilmondodici ha detto:

    per lo stesso motivo anche io due post in due giorni (Annalisa ci odierà un pochetto ;) io so bene perchè ;) eh eh) . Geniale sì. C’è solo u problema, io poi mangerei – cioè regolarmente mangio – anche lo “scarto” ;) Baci!

  4. broccolocarota ha detto:

    Ah, bella idea! Ci provo anch’io! E con lo scarto che ci si fa? Un dolcetto? Gnam!

  5. Sara Cargnello ha detto:

    grande Francesca :-) se lo scarto è dolce può diventare biscotto crudista, se è di verdura possiamo farci dei crackers. O delle torte salate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...